Senza categoria

PANE DI SEGALE E CIPOLLE

 
Ho trovato nella dispensa la farina di segale, aperta da un po’ di tempo, avevo le cipolle, ho pensato di fare il pane, anche per scaldare la giornata ancora molto piovosa.
Il pane di segale mi piace parecchio, soprattutto quello che mangio in montagna a Ponte di Legno, panini croccanti, ottimi con qualsiasi cosa, anche il giorno dopo scaldati, tostati, immersi nella zuppa; il mio filone non è così croccante, ma è buono, molto morbido, saporito, per essere un esperimento sono soddisfatta!Non delle foto ovviamente!
Ieri pomeriggio arrivo di fronte alla macchina, cerco le chiavi, sotto la pioggia con l’ombrello in bilico e a un certo punto il mio sguardo cade su una lumaca sulla macchina accanto alla mia. Una lumaca bellissima, nonostante la pioggia, le chiavi, l’ombrello mi son fermata a fotografarla con il cellulare, non potevo farmi scappare un’occasione tale, quando rivedi a Milano una lumaca?
La foto è scura e non particolarmente bella, altrimenti ve l’avrei mostrata, ho subito pensato come sarà arrivata sul tetto di una macchina? ho guardato se attorno ci fossero giardini, alberi, terriccio, ma nulla, quanta strada avrà fatto? è stata abile a non farsi schiacciare!
Mi è parsa una visione bellissima, talmente insolita per noi cittadini, così poco abituati alla natura, agli animali, un po’ come vedere un orto, o un coniglio, immagini che raramente capita di vedere in città, o forse esistono ma non siamo abituati ad accorgercene.
Estasiata di fronte a una lumaca, non so se pensare alla bellezza delle piccole cose, o che son patetica a nutrire tutti questi pensieri per una lumaca!
Il lavoro chiama, buon lunedì
 







Ingredienti:

 
300 gr di farina di segale
250 gr di farina 0
50 gr di lievito fresco
100 gr di cipolle
100 ml di acqua
un cucchiaio di sale
1 Sbucciate e tagliate grossolanamente le cipolle, stufatele per una ventina di minuti in una padella.
2 Setacciate le due farine, versatele su un piano da lavoro e formate una fontana, aggiungete il sale.
3 Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, aggiungete le cipolle raffreddate alle farine, poco alla volta impastando versate il lievito, amalgamate fino a formare una pasta liscia, lavorate per una decina di minuti, fate riposare coperta per 30 minuti.
4 Riprendete la pasta e lavoratela brevemente, datele la forma di un filone, appiattitelo e lasciate riposare per altri 30 minuti su una placca da forno coperta.
5 Accendete il forno a 220 gradi, infornate per 40 minuti. servite il pane tiepido.

 

 

 

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    20 gennaio 2014 at 11:21

    Con le cipolle? Dev'essere buono buono buono!
    Un bacione!

  • Reply
    Scamorza Bianca
    20 gennaio 2014 at 13:04

    CHe tenerezza questo racconto sulla lumachina…. Il pane invece mi fa una volgia pazza, sarà che adoro le cipolle!

  • Reply
    elenuccia
    20 gennaio 2014 at 13:51

    Che bello, è bello ogni tanto dimenticarsi del cemento che ci circonda e trovare un pizzico di natura che torna a trovarci. In questi momenti mi viene sempre da pensare a quanto siamo piccoli rispetto alle meravigliose creazioni della natura

  • Reply
    carla
    21 gennaio 2014 at 1:24

    Mi piace fare il pane, quindi prendo nota.
    Pensa che dove vivo io, sono almeno un paio d'anni che destate di vedono molti coniglietti, dove c'è un po' di verde e di cespugli li vedi arrivare, ed ogni volta è una bellissima sorpresa!
    A presto

  • Reply
    LisaG
    21 gennaio 2014 at 8:53

    Ciao Lilli, che bello il tuo blog e come scrivi bene . Il tuo pane mi piace moltissimo sai . Volevo iscrivermi al tuo blog, ma non trovo l'elenco dei lettori purtoppo, forse non c'è ?
    A prestissimo e grazie per la visita .
    Lisa

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      21 gennaio 2014 at 11:09

      Ciao, intanto grazie mille per i complimenti. Per quanto riguarda l'elenco dei lettori, ci arriveremo, ammetto di dover ancora prendere confidenza con alcuni aspetti tecnici del blog.A presto

  • Reply
    Kappa in cucina
    21 gennaio 2014 at 11:51

    Non sono una mangiona di pane ma vederlo lievitare e crescere mi da tanta soddisfazione, la versione con la segale e cipolla è perfetto…quindi domenica forse ci proverò!! gnammy bellissimo!!! buona giornata!

  • Reply
    Valentina
    22 gennaio 2014 at 11:12

    ti capisco perfettamente…..spesso mi fermo a fotografare con il cellulare cose apparentemente banali per il resto del mondo …a volte anche una foglia con un particolare colore … le cose semplici spesso riescono a dare emozioni solo che siamo tutti troooopppo di corsa per poterle ammirare!
    Ottimo pane, semplice e perfetto

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    29 gennaio 2014 at 21:44

    capisco perfettamente, questo è il bello, trovare bellezza (gioco di parole banale) nelle piccole cose, a prestissimo

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Crostata al caffè senza cottura