Senza categoria

TORTA PASQUALINA


Non so bene perchè ma la torta pasqualina è la mia torta salata preferita! L’ho sempre preferita a tutte le altre, anche a quelle simili con spinaci, erbette, ecc…

Era da parecchio tempo che non la preparavo e prima ho voluto rispolverare la ricetta guardandone diverse versioni, ne esistono parecchie varianti, con più o meno uova, con la panna, con quattro strati di pasta invece che due, con spinaci invece che bietole, anche rispetto alla brisee le varianti si sprecano.
Alla fine ho optato per la ricetta che mi è parsa più pratica, la scelta di mettere cinque uova è stata dettata semplicemente dall’imminente scadenza delle uova, altrimenti ne avrei messe meno e la brisee non la facevo da un secolo, non ho trovato la ricetta che ho sempre fatto così ne ho scelta una da internet.
Confesso di non essere una grande amante delle torte salate, credo di aver subito un trauma parecchi anni fa. Non so voi ma molto molto spesso quando capitano feste, cene, pic nic eventi in generale che prevedono un discreto numero di persone e si opta per portare tutti qualcosa, le torte salate son le più gettonate, di solito da chi ha poco tempo, o non è molto pratico in cucina o ha poca fantasia.
In effetti è comprensibile, le paste le trovi pronte, fresche e surgelate e anche le verdure, se invece opti per impasti con le uova è comunque piuttosto semplice creare l’impasto aggiungere del formaggio, della pancetta o wurstell, salsiccia tutti ingredienti che cuocciono rapidamente.
Insomma, per farla breve credo di aver mangiato una quantità spropositata di pessime torte salate! Fredde in primo luogo ma quello non è colpa di chi l’ha fatta, paste pronte fatte di un velo inesistente che tende a rimanere umidiccio, a volte pare crudo, e poi verdure per lo più surgelate, e diciamolo si sente subito se carciofi, zucchine, broccoli son surgelati.
Sorvoliamo sull’utilizzo delle verdure sottaceto o sott’olio!
Probabilmente da oggi un buon numero di amici mi daranno della snob ma non sia mai che non apprezzi il loro impegno nel realizzare le suddette torte salate, applaudo al loro sforzo ma ammetto che tendo a saltare le torte per concentrami su altre portate, diciamo anche che a me la torta salata solitamente piace calda o tiepida, quando si è in tanti, all’aperto, in poco spazio non sempre è possibile scaldarle!
Comincia una settimana che porta a Pasqua, venerdì si va in montagna e questo rende tutto più facile, il pensiero infatti di trascorrere dei giorni fra le montagne mi rende subito entusiasta e carica nell’affrontare i prossimi giorni che passeranno rapidamente alimentati da questa bellissima prospettiva. E dirò di più, la voglia di andare è tale che anche se fosse brutto tempo, va bene comunque!
Buona settimana a tutti.

Ingredienti:


per la pasta brisee:

400 gr di farina 00
200 gr di burro
sale 130 ml di acqua ghiacciata

per il ripieno:

1 kg di bietole lessate e strizzate
300 gr di ricotta
5 uova sode
3 cucchiai di parmigiano
olio
sale pepe

maggiorana

1 Preparate la pasta lavorando prima la farina e il burro, quando avrete ottenuto un impasto sabbioso, unite il sale e poco alla volta l’acqua continuando a impastare, la pasta dovrà risultare liscia ed elastica, formate una palla e fate riposare mezzora in frigorifero.
2 In una ciotola amalgamate le bietole, la ricotta, il parmigiano, la maggiorana, il sale e il pepe.
3 Su un piano di lavoro infarinato stendete la pasta in due dischi di cui quello inferiore più grande, ungete una teglia con l’olio, stendete il disco di pasta grande, versatevi il composto di bietole, create delle fossette distanziandole fra loro, ponete all’interno le uova sode, ricoprite la torta con l’altro disco di pasta, con la pasta in eccesso formate un cordolo spesso.
Accendete il forno a 180 gradi, una volta caldo infornate la torta per 45 minuti, la superficie dovrà essere dorata.

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    TheMasterOfCook
    14 aprile 2014 at 9:31

    Concordo sulle torte salate portate in giro. Quello che dico sempre è "se non sai cucinare porta dei tramezzini, farai un figurone".
    Se la torta salata è fatta bene anhe fredda è buona, però anche io la preferisco tiepida.
    Ne ho mangiato anche io di orride ma quelle con le verdure sott'olio mi mancano (per fortuna!)
    🙂

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:48

      Ti mancano e spero non ti capiti! Pure io penso che tramezzini, salumi, formaggi, olive, taralli ti fanno fare una figura migliore di una tortaccia! buona giornata

  • Reply
    Scamorza Bianca
    14 aprile 2014 at 9:57

    Io la pensa come te, vade retro torte salate se fatte in questo modo! E poi d'accordo che possono essere un'ottima soluzione svuota frigo, ma c'è un limite a tutto! Comunque, venendo al sodo, vai di torta pasqualina che mi ha davvero conquistato!

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    14 aprile 2014 at 10:15

    WOW!!!!!!!! e' perfettissima! che voglia mi hai fatto venire!!! inarrestabile! 🙂

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:50

      Grazie Elena ma pensa che quando l'ho infornata ho pensato che fosse un po' raffazzonata, le uova dovevo spingerle di più nell'impasto e la crosta sui bordi sistemarla meglio! La prossima volta! buona giornata

  • Reply
    Francesca P.
    14 aprile 2014 at 11:15

    La parola "pasqualina" mi mette allegria e mi fa sorridere… penso al nome di una donna che sa cucinare tanto e bene e riempie la tavola di ogni bontà… 🙂

  • Reply
    Sara e Laura-PancettaBistrot
    14 aprile 2014 at 12:38

    Vero, le torte salate fatte in casa con ingredienti genuini non hanno nulla a che vedere con quelle fatte a base di surgelati, e questa è perfetta per questi giorni di festa! Buona giornata!!

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:52

      Grazie ragazze, io mi son portata avanti facendola adesso e mangiandola ovviamente, dubito di rifarla i prossimi giorni! buona giornata

  • Reply
    accantoalcamino
    14 aprile 2014 at 13:05

    Ciao, per fortuna non ho mangiato discutibili torte salate, le ho fatte sempre da sola, a parte una torta rustica fatta da una mia amica della Basilicata. Ho aiutato proprio pochi giorni fa una mia vicina blogger a fare la Pasqualina e me ne sono innamorata, non abbiamo meso le uova ma penso che ci stiano bene e completino la preparazione rendendola davvero Pasquale. Bacio.

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:55

      L'ho sempre vista con le uova ma effettivamente non conosco la ricetta originale, ne' da dove provenga questa torta, anche senza uova comunque ottima! baci e buona giornata

  • Reply
    elenuccia
    14 aprile 2014 at 16:01

    Non preparo spesso le torte salate, anzi praticamente mai se non quando viene mia cognata che invece le adora. Comunque hai ragione, nei buffet sono le prime ad andare via e invece sono le ultime che io ho voglia di assaggiare. Preferisco di gran lunga altre cose, formaggi, salumi, pizzette, panini e cose simili. Non ho mai fatto la pasqualina perchè da noi non è di tradizione. E non credo neanche di averla mai assaggiata. La tua comunque deve essere ottima, si vede subito che la pasta è home made e che non è rimasta umida ma è cotta bene

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:57

      Brava, pure io mi fiondo su salumi, formaggi, taralli, focacce, ecc…lasciando le torte salate agli altri! Da me non è tradizione, l'ho fatta dopo tanti anni soprattutto perchè mi piace ed a tema in questi giorni, onestamente non so neppure da dove provenga questa torta! Grazie elena!!!

  • Reply
    coccolatime
    14 aprile 2014 at 21:04

    ma gnammete e stragnammete!!! a me piacciono anche le monoprozioni di torta salata!!! troppo carine..inoltre io le uova le mettevo crude..e non già cotte!!! ma per pasqua non puo mancare la versione con i carciofi o spinaci o bietole…tutte buone ..e mi sanno di pasqua…e un aperitivo veloce e tradizionale!!!

  • Reply
    Cristina D.
    14 aprile 2014 at 22:37

    Nel lungo elenco di difetti comuni alle torte salate, elenco che sottoscrivo, sottolineo ed evidenzio (!!!) aggiungi anche che il più delle volte queste torte, oltre ad avere uno strato sottilissimi di pasta umidiccia sono pure loro mooooolto basse. Se arrivano al centimetro è già tanto. Se ci penso mi vengono i brividi. La torta salata per me non è tale se non alta, moooolto alta, prpprio come l'hai fatta tu !

    • Reply
      Lilli nel paese delle stoviglie
      15 aprile 2014 at 8:59

      Vero, altro difetto è che c'è poco ripieno, un cm e via, anche per me la torta deve essere alta o almeno due cm, quando la vedo piatta piatta, bassa bassa mi viene tristezza! grazie cristina, a presto

  • Reply
    CuorediSedano
    15 aprile 2014 at 16:17

    Ciao Elisabetta, è vero le torte salate sono comode e molto versatili, la loro bontà si presta in varie occasioni. La tua versione di torta pasqualina è davvero invitante, sarà buonissima! 🙂
    Un abbraccio, a presto!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Gamberoni su crema di zucchine