Senza categoria

CORZETTI al PESTO di FAGIOLINI



La ricetta di oggi mi piace tanto ma tanto tanto, qualcuno potrebbe obiettare che si tratta di una semplice pasta e avrebbe ragione ma a me piace parecchio.
Intanto il pesto, vi ho indicato a grandi linee le mie dosi ma come abbiamo detto altre volte regolatevi voi assaggiando, aumentando la dose di fagiolini, eliminando il basilico o l’aglio, mettendo del peperoncino ecc…..un pesto davvero ottimo, fresco, estivo e i pistacchi quel tocco croccantino che non guasta!
I corzetti, i liguri sanno bene di cosa sto parlando, una pasta tipica realizzata con farina di semola di grano duro unita a sale e acqua, solitamente portano impresso -come vedete- una decorazione, so che esistono degli stampini appositi con cui realizzarli dandogli la forma di una medaglia.
Si condiscono con il pesto o salsa di noci o salsa di pinoli.
So che hanno una lunga tradizione, sono una pasta di origini molto antiche, non so dirvi precisamente in che epoca sono comparsi ma posso dirvi che le famiglie nobiliari avevano stampi propri per realizzarli con lo stemma del proprio casato.
Non avevo mai assaggiato questa pasta nonostante sia stata in Liguria tante volte, ma ero molto curiosa così quando son stata da Eataly ne ho comprato un sacchetto che immaginavo di mangiare con il solito pesto e invece avendo i fagiolini freschi ho optato per loro.
Se dico Liguria mi viene in mente un pomeriggio di novembre di oltre dieci anni fa, con un’amica a Camogli mangiando focaccia sedute sugli scogli con un timido sole; Spotorno estate 1995 faccio il bagno e esco dall’acqua con un orecchio completamente tappato, aspetta un’ora, aspettane due, alla fine pronto soccorso; un ponte lungo di quattro giorni nel 2008 alle Cinque Terre tanta ma tanta di quella gente che se ti alzavi un secondo perdevi il posto; settembre scorso a Monterosso tanta attesa per una bella focaccia…la peggiore della storia; anni fa un aperitivo con Martini e olive taggiasche a Portofino, un week end a Santa Margherita sotto un diluvio universale; ore e ore fermi in stazione a Ventimiglia direzione Francia qualche anno fa; una notte in spiaggia oltre vent’anni fa a Sestri Levante; un fritto misto spettacolare a Portovenere; il mercatino di Lerici; la vista della Palmaria da Monte Marcello tanto bella che ho stampato la foto appendendola in casa; un week end a Laigueglia vent’anni fa, una scorta di focaccia per tutta la vita (la giovinezza dei 15/16 anni!), con i nonni su una panchina con gelato a Monterosso, i mercantili nel porto di La Spezia.
Luoghi, persone, ricordi, cibi meravigliosi, il mare, l’infanzia, l’adolescenza, l’eta adulta!! Credo che sia la regione oltre alla mia (la Lombardia) che ho bazzicato di più.



Ingredienti:

pesto per due persone:
150/200 gr di fagiolini lessati
10 foglie di basilico
1 spicchio d’aglio
30 gr di pistacchi 
50 ml di olio d’oliva
sale pepe
200/250 gr di corzetti


1 Preparate il pesto, frullate nel mixer i fagiolini, l’aglio, i pistacchi, le foglie di basilico e l’olio, assaggiate e regolate di sale e pepe. 


2 Mettete a bollire l’acqua, giunta a bollore, salate e cuocete i corzetti circa 15 minuti (sul sacchetto indicavano 10 minuti ma per me erano proprio crudi).
3 Scolate e condite, se volete spolverate con del parmigiano.

You Might Also Like

42 Comments

  • Reply
    Claudia
    9 luglio 2014 at 8:21

    E' un formato dipasta davvero moltoparticolare!!! Non lo conoscevo.. Del pesto che dire? Ho provato con i fagiolini tempo fa e mi piacque molto.. bell'idea utilizzare i pistacchi come frutta secca.. smack

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      9 luglio 2014 at 13:44

      I pistacchi ci stanno proprio bene, la pasta come sapore assomiglia tanto a trogie, orecchiette, se la trovi provala, baci!

  • Reply
    Michela Sassi
    9 luglio 2014 at 8:43

    Sai che non ho mai assaggiato questa pasta? Sembra deliziosa e adesso mi hai messo una voglia di assaggiarla incredibile!
    Bacio

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      9 luglio 2014 at 13:45

      Anche per me prima volta, la cosa che più mi piace è la sua storia e i suoi disegni, molto particolari! baci

  • Reply
    Valentina Spinetti
    9 luglio 2014 at 9:14

    i corzetti mi sono assolutamente nuovi……ma il piatto mi sembra davvero invitante :-)))

  • Reply
    Elisa Ciarlantini
    9 luglio 2014 at 9:22

    Mai provato un piatto così…sembra davvero buono e appetitoso…Complimenti!

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    9 luglio 2014 at 12:21

    Lilli cara, che bei ricordi!!!! Io in Liguria ho vissuto i primi 8 anni della mia vita. Molti dei posti che hai citato li ho visti e piacevolmente ripescati dalla mia memoria leggendo questo post. Grazie!
    Pesto di fagiolini….BUONOOOOOOOOOOOO!!!!!! Brava! Bacioni!
    P.S.: ma ben vengano i piatti di "sola" (cmq a me questa che proponi non sembra banale!) pasta semplici ma BUONI VERI!!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      9 luglio 2014 at 13:59

      Mi fa molto piacere averti rievocato bei ricordi, un po' come è stato per me scriverli! concordo sul semplice ma veramente ottimi, mi sono innamorata del pesto di fagiolini, bacioni!

  • Reply
    giochidizucchero
    9 luglio 2014 at 12:40

    Il tuo pesto lo tengo ben presente perche' potrebbe aiutarmi a far mangiare i fagiolini alla piccola… che bella idea! E che bella pasta! Mai assaggiata, sicuramente da provare la prossima volta che andiamo in liguria! Un bacione cara!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      9 luglio 2014 at 14:01

      Ah vero magari un po' camuffato piace anche ai bambini, non ci avevo pensato! Provala osservando bene la decorazione, baci!

  • Reply
    edvige
    9 luglio 2014 at 12:54

    A parte il pesto vediamo se riesce ma questa pasta la voglio provare. Buona giornata.

  • Reply
    accantoalcamino
    9 luglio 2014 at 13:06

    Che belli questi corzetti, mi piacerebbe trovare il "timbro", in Liguria, in qualche mercatino, credo si possano ancora trovare. Mi piace anche il condimento un pesto "contaminato" che ha viaggiato da nord a sud. Ciao Lillì, buon pomeriggio <3

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      9 luglio 2014 at 14:03

      Si si Libera il timbro c'è ancora, nei mercatini dovrebbe trovarsi senza troppo problemi, ci son decorazioni stupende, il pesto ispirazione del momento, di mangiarli lessati con olio non mi andava! baci!

  • Reply
    Lory B.
    9 luglio 2014 at 14:19

    Adoro i corzetti, ho anche "il timbrino", m'hai dato una grande idea, quasi quasi nei prossimi giorni…
    Un abbraccio cara e complimenti!!!!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      10 luglio 2014 at 8:00

      Wow che belli farli in casa, che invidia, deve essere troppo divertente, un abbraccio grande e grazie a te!

  • Reply
    Giulia Cappelli
    9 luglio 2014 at 16:38

    Gnammy! una pasta che non ho mai assaggiato e un pesto che devo assolutamente fare!!! gnammy! cena da te??? un abbraccio

  • Reply
    Ale
    9 luglio 2014 at 18:45

    ma dai che pasta buonissima, mai assaggiati i corzetti ma desidero provarli presto. un bacione cara

  • Reply
    carmencook
    9 luglio 2014 at 19:51

    Adoro questa pasta, purtroppo però non ho mai provato il pesto di fagiolini.
    Salvo subito la tua ricetta e provo!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

  • Reply
    consuelo tognetti
    9 luglio 2014 at 20:53

    Che splendidi ricordi che hai condiviso stasera..mi hai emozionata 😀
    Con questo piatto hai reso davvero onore a questa incantevole terra 😀
    Complimenti cara e buona serata <3

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      10 luglio 2014 at 8:03

      Eh si tengo parecchio alla Liguria, mi fa piacere averti emozionata come a me a emozionato il tuo gelato!!! buona giornata!

  • Reply
    Erica Di Paolo
    10 luglio 2014 at 6:46

    Complimenti per la memoria!!!!! 😀 Io ricorderei la metà delle cose che hai ricordato tu ^_^
    E questo piatto è incantevole, dolce Eli.
    Un bacione, buona giornata!!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      10 luglio 2014 at 8:08

      Eh eh Erica la memoria è uno dei miei punti forti, mi prendon pure in giro perchè ricordo tutto! grazie mille come sempre, buona giornata anche a te!

  • Reply
    coccolatime
    10 luglio 2014 at 6:58

    Io non sono ligure e questa pasta non la conoscevo proprio!!! hai ragione deve essere buonissima….anche io amo i sapori semplici e autentici della nostra bella Italia!!!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      10 luglio 2014 at 8:09

      Vero ottima, semplice, caratteristica, con una bella storia che devo indagare meglio, condita con un sugo casereccio e squisito!

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    10 luglio 2014 at 9:51

    no no, nn è semplice pasta! sono i signori corzetti questi! che buoni! e che buon condimento!

  • Reply
    Vivre Shabby Chic
    10 luglio 2014 at 11:14

    Che bontà! Bravissima… Ti seguo con piacere.
    Carla

  • Reply
    Anita Ritz
    10 luglio 2014 at 13:23

    Piace tanto anche a me la tua ricetta! I piatti della tradizione sono sempre una bontà! A presto!

  • Reply
    lilli
    10 luglio 2014 at 15:31

    Chi ha inventato questi scorzetti deve essere stato un genio! Che forte timbrare la pasta! Grazie che ce li hai fatti conoscere!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      10 luglio 2014 at 18:29

      Eh eh sapevo che ti sarebbero piaciuti, in effetti far la pasta con i timbri deve essere molto divertente!

  • Reply
    elenuccia
    10 luglio 2014 at 20:04

    Pensa che invece io non sono mai stata in Liguria…ancora. Non ho ancora trovato il momento buono. Non ho mai assaggiato questo tipo di pasta, l'ho vista ogni tanto in giro per blog ma mai assaggiata. Si deve sposare magnificamente con il pesto

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      11 luglio 2014 at 8:10

      Devi andare Elena, è una bellissima regione, molto caratteristica e si mangia benissimo! buon week end!

  • Reply
    La cucina di Esme
    10 luglio 2014 at 21:34

    Mai assaggiati questi scorzetti ma mi intrigano parecchio !
    Baci
    Alice

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Avocado burger