Primi

TRENETTE con PESTO di MELE e ERBE AROMATICHE

Innamorata del pesto in tutte le sua varianti oggi proviamo questo con le mele e tante erbe aromatiche, un piatto proposto da Sale&Pepe di agosto/settembre, replicato più o meno similmente, con qualche modifica dettata dal mio gusto personale, si sa che nel pesto si possono apportare diverse variazioni a seconda delle proprie preferenze.

Di recente ho visto il film La teoria del tutto, bellissimo, vi consiglio vivamente di andare a vederlo.
Non entro nel merito della trama per non svelarvi nulla, un film che si può considerare senza alcun dubbio un inno alla vita, nonostante tutto il protagonista ci crede sempre, non molla mai, supera enormi difficoltà e impedimenti, accetta la sua sorte reagendo con grande grinta fermamente convinto a perseguire i propri sogni, le proprie ambizioni.
Un film che commuove per la forza, la determinazione, il coraggio con cui il protagonista e sua moglie sfidano tutto e tutti, non si fermano di fronte alle previsioni peggiori che gli vengono annunciate, ma non solo non si arrendono mai, vivono la loro vita con entusiasmo, gioia, mettono al mondo tre figli, aspetto che molti potrebbero ritenere una follia data la situazione.
Un film che è un inno all’amore, nella sua accezione più alta, un amore che poco ha a che fare con termini come egoismo, esclusività, possesso, gelosia, tutt’altro, incontra e sposa parole come generosità, condivisione, tenacia, forza, grande coraggio!
Sono stata volutamente generica per non rovinarvi la visione, soprattutto se non ne avete sentito parlare, non avete visto il trailer, una storia vera incredibile che merita, al termine del film in sala fra il silenzio e i fazzoletti che asciugavano le lacrime è partito un applauso, non volava una mosca ma tante mani hanno cominciato a battere tutte insieme spontaneamente.
Buona giornata, a Milano piove, è quasi buio!

 

 








Ingredienti:


 
per circa quattro persone:
170 gr di trenette
1 mela verde
8 filetti di acciuga
1 limone non trattato
qualche rametto di rosmarino (gli aghi)
qualche rametto di prezzemolo
qualche foglia di basilico
qualche foglia di menta
1 dl di olio evo
sale
pepe 





1 Preparate il pesto: lavate e asciugate il prezzemolo,  il basilico, il rosmarino e le foglie di menta, lavate il limone, toglietene un po’ di scorza, spremete il succo in una ciotolina.

2 Sbucciate la mela, tagliatela a pezzetti, bagnatela con il succo di limone perchè non annerisca, sgocciolatela e mettetela nel mixer con gli aghi del rosmarino, le foglie del basilico e della menta, il prezzemolo, le acciughe e la scorza di limone.





3 Azionate il mixer e poco alla volta aggiungete l’olio a filo, proseguite fino a ottenere una crema omogenea.

4 Cuocete le trenette, versate il pesto in una ampia zuppiera o piatto da portata per la pasta, diluite il pesto con un paio di cucchiai di acqua di cottura, scolate, amalgamate, spolverate di pepe (di sale se assaggiando lo ritenete necessario) e servite ben caldi. 

You Might Also Like

42 Comments

  • Reply
    Silvia Brisigotti
    22 gennaio 2015 at 14:14

    Che pesto sfizioso, ma lo devo provare al volo!!
    Conosco la storia del film e il personaggio, cavolo ci vuole una forza pazzesca per andare avanti in quel modo, che uomo!!
    Un bacione Lilli e buona giornata!!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    22 gennaio 2015 at 14:27

    questo mi manca proprio, molto originale e sfizioso, chissa' che delizia!!!!!Bravissima!!!!!baci Sabry

  • Reply
    Claudia
    22 gennaio 2015 at 14:38

    Adoro i pesti..li faccio in mille modi.. ma così.. no.. mai avrei pensato.. e mi stuzzica tantissimo! E' anche un bellissimo colore.. baciotti

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 10:54

      anche io quando l'ho visto son rimasta colpita e subito mi son presa la ricetta, buon week end, baci

  • Reply
    Fr@
    22 gennaio 2015 at 14:51

    Mi stuzzica molto questo pesto.
    Vorrei andare a vedere quel film, conosco la storia del protagonista.

  • Reply
    Virginia S. Il GattoPasticcione
    22 gennaio 2015 at 16:16

    Eccomi arrivata a vedere il tuo pesto…ma che buono e anche originale, devo provarlo assolutamente, grazie per la ricetta! Un abbraccio

  • Reply
    fata confetto
    22 gennaio 2015 at 16:36

    Ciao Lilli.
    un pesto con nuovi aromi, molto invitante!
    Qui a Pisa la pioggia è cessata, splendida giornata invernae, fredda e luminosa.:-)
    Fata C

  • Reply
    Maria Grazia
    22 gennaio 2015 at 17:16

    Proverò sicuramente questo pesto straordinario, Lilli. Ed andrò a vedere quel film. Sicuramente. Si ha tanto bisogno di sentimenti veri, incondizionati ed disinteressati. Anche viverli attraverso una storia sul grande schermo, non può che far bene al cuore. Grazie mille!
    Un abbraccio,
    MG

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 10:56

      si guarda per me in questo momento il film è stata un toccasana, un'inizione di coraggio! grazie a te, un abbraccio!

  • Reply
    i Pasticci di Terry
    22 gennaio 2015 at 17:41

    Questo pesto sono certa mi piacerebbe un casino! Spero presto di avere sottomano le materie prime per provarlo, per il film chiaramente qui non ne ho sentito parlare. Sai che qui, anche alla TV, i film, telefilm o telenovele, non vengono tradotte ma mandate in onda in lingua originale con i sottotitoli in portoghese? Non riesco più a guardare niente, non riesco a seguirli; o guardò le immagini o leggo e traducono dal portoghese. Insomma una gran fatica .. Per me la TV era relax, figurati! Un bacio, cerco di mandati un po di sole

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 10:57

      eh cavoli immagino che fatica con i sottotitoli, dovreste munirvi di dvd e un po' di film, certo non è come seguire in tempo reale ma almeno ti godi un po' di relax! il sole me l'hai mandato davvero!!!! un bacione

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    22 gennaio 2015 at 19:44

    Ohhh Lilli!!! Io mi sono commossa già solo davanti al trailer!
    Dev'essere davvero uno di quei film che non possono non segnarti.
    Sai io penso che la forza, la determinazione che il protagonista ha (mi tengo anch'io sul vago) sia dovuta anche al fatto che accanto a sé la donna giusta: una donna che lo ama!
    Spero anch'io di andarlo a vedere al + presto.
    Ed ora passo alla tua ricetta…adoro il pesto di basilico ma a quello di mele non avrei mai pensato. Una delizia!
    Ti abbraccio

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 10:58

      sicuramente il ruolo di lei è pazzesco e fondamentale nella vita del protagonista, lei è una tosta! un abbraccio riccia, buon week end

  • Reply
    consuelo tognetti
    22 gennaio 2015 at 19:49

    Questo pesto è davvero interessante..anch'io ho un debole x queste salsine versatili e profumate, proverà anche questa 🙂
    Grazie Lilli e felice serata <3

  • Reply
    panelibrietnuvole
    22 gennaio 2015 at 20:43

    A me i pesti piacciono molto…Questa accoppiata mela verde/acciughe/erbe mi incuriosisce proprio…così come il film di cui parli, le sensazioni che descrivi sembrano molto forti! Ne terrò conto la prossima volta che vado al cinema!
    Buona serata!
    Alice

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 10:59

      il film merita davvero lo consiglio a tutti, e anche il pesto, da provare anche solo per curiosità! buon week end.

  • Reply
    Chiara Giglio
    22 gennaio 2015 at 22:03

    una forchettata anche subito, un piatto intero domani ! Buon weekend, quel film è da vedere !

  • Reply
    Lilli
    23 gennaio 2015 at 9:32

    mmmmm interessantissimo questo pesto! Mi è venuta una voglia di farlo pazzesca! Prossimo ospite TRACK ci infilo questo pesto! Che dire del film, è in vetta alla lista dei film che voglio assolutamente andare a vedere! Dal trailer mi ispirava parecchio, ora tu mi dai la conferma!

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 11:00

      il film ti piace sicuro, non ho alcun dubbio, è da te! il pesto prova, poi mi dirai se è nelle tue corde! ciao junior

  • Reply
    Erica Di Paolo
    23 gennaio 2015 at 9:58

    Piacerebbe tanto anche a me vedere quel film. E' come se mi servisse a prendere forza ^_^
    Ma l'attenzione ora la prende questo pesto fantasmagorico. Io che metto frutta ovunque vuoi che non provi questa meraviglia?????? Sei meravigliosa mia cara, bravissima ^_^
    Un abbraccio grande.

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 11:01

      se riesci vai a vederlo, molto intenso! il pesto una bellissima sorpresa anche per me che consiglio a tutti di provare, mi lusinghi bellezza!!! un super week end!

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    23 gennaio 2015 at 10:08

    non lo conscevo quel film, ma devo dire che mi hai incuriosito adesso! così come mi incuriosice e mi stuzzica la tua pasta!!!!!

  • Reply
    Alessia Mirabella
    23 gennaio 2015 at 10:20

    Lilli, mi vuoi vedere morta? Calcola che sto a dieta da circa una settimana, esclusivamente proteine e verdure scondite. Farei follie anche per un'arancia, pensa un po' cosa potrei fare per un primo piatto come questo!!!!
    Sigh, sigh!
    La verità è che il mio tallone d'Achille son proprio i carboidrati…. sei bravissima e anche le tue foto sono molto belle!
    Grazie delle belle parole che hai lasciato sul mio blog…son contenta di averti trovata <3

    • Reply
      lillinelpaesedellestoviglie
      23 gennaio 2015 at 11:04

      fai un piccolo strappo, è un pesto leggero, usa una pasta integrale e poi torni a regime! ma come le mie foto son molto belle? detto da te che sei mille mila volte più brava? troppo buona! forza alessia!!!!

  • Reply
    Chiara Setti
    23 gennaio 2015 at 18:28

    Ma che curioso questo pesto Lilli!!!
    Ps. Il film vado a vederlo domenica!! 🙂

  • Reply
    La mia famiglia ai fornelli
    23 gennaio 2015 at 19:32

    davvero particolare questo pesto! da provare!

  • Reply
    themasterofcook
    26 gennaio 2015 at 14:45

    L'aspetto è favoloso e la ricetta molto insolita ma interessante.
    Da provare di sicuro! 🙂

  • Reply
    cincia del bosco
    27 gennaio 2015 at 11:11

    Che ottimo pesto, mi sembra interessante… peccato che non posso mangiare le acciughe : (
    … se ci metto i capperi, che dici?

  • Reply
    www.mipiacemifabene.com
    28 gennaio 2015 at 8:35

    Mamma mia che fame Lilli!!!!!! Hanno un aspetto delizioso e sono sicura che sono deliziosi!!! Brava e originale 🙂 Smack!!!
    F*

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Vellutata di zucca con coppa croccante e funghi