Primi

Gnocchi all’aglio orsino

gnocchi, patate, aglio orsino, erbe, primi

gnocchi, primo, aglio orsino, erbe, patate

L’aglio orsino! Era da tanto che volevo utilizzarlo in cucina curiosa di sentirne il sapore che ricorda solo vagamente quello dell’aglio che tutti conosciamo e utilizziamo cotto o crudo.

Per chi non lo conoscesse si tratta di una pianta officinale selvatica che cresce facilmente ne boschi e in zone umide (ruscelli, prati, laghetti), la fioritura avviene fra aprile e maggio dopo l’inverno, si dice che il nome derivi proprio dagli orsi che dopo il lungo periodo di letargo invernale si nutrono di questa pianta voracemente (fonte internet).

Sono note le proprietà officinali dell’aglio orsino, ha valore di disinfettante, lenitivo, antibiotico, diminuisce la percentuale di colesterolo cattivo, è ricco di vitamine, purifica il sangue, se volete maggiori informazioni numerosi siti o erboristerie serie sono in grado di fornirvi racconti e dettagli più precisi.

In cucina lo si può utilizzare in svariati modi, non so perchè ma ho sempre e solo pensato agli gnocchi quando ne ho ricevuto in regalo un sacchettino ma è ottimo nelle zuppe, nei sughi, con la carne e il pesce, insieme alle uova e ovviamente come infuso, tisana.

Descriverne il sapore è difficile, sicuramente pungente e da utilizzare con parsimonia, meglio non abusarne, vi consiglio di provare e non essere prevenuti associandolo all’aglio, parliamo di un altro sapore.

E’ spuntato il sole, per fortuna aggiungo dato che l’umore non è altissimo e le energie stentano a farsi vive, un sole pallido pallido, confido in una tazza di te per riprendermi e animare questa giornata!

gnocchi, primi, aglio orsino, patate, erbe

Ingredienti:

550 gr di patate da gnocchi

110 gr di farina

1 cucchiaio abbondante di aglio orsino essicato

sale

60 gr di burro

parmigiano grattugiato

 

gnocchi, primi, aglio orsino, erbe, patate

1 Lessate le patate, fatele intiepidire, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.

2 Disponete su un piano di lavoro le patate, la farina, l’aglio orsino e il sale, impastate insieme, dovrete formare una pasta omogenea in pochi minuti.

3 Preparate gli gnocchi, infarinate il piano da lavoro, staccate dei pezzetti di pasta (tipo due noci), datele la forma del cilindro di 1 cm circa, con un coltello tagliate il cilindro ogni 2 cm, proseguite nello stesso modo fino al termine della pasta.

4 Mettete a bollire l’acqua come per la pasta, intanto sciogliete il burro direttamente nei piatti o in una pirofila, quando l’acqua bolle, salatela e buttate gli gnocchi, lasciate cuocere qualche minuto, scolateli con un mestolo forato quando salgono a galla, conditeli e servite subito spolverando di parmigiano (quantità a piacere, potete usare anche un altro formaggio o un sugo).

gnocchi, patate, aglio orsino, erbe, primi

You Might Also Like

23 Comments

  • Reply
    lory b
    14 ottobre 2015 at 11:03

    Pianta dalle mille proprietà, a me il gusto non dispiace affatto quindi proverò presto i tuoi gnocchi.
    Un bacione grande, buona giornata!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:12

      l’odore è veramente forte ma il gusto è ottimo amalgamato con il resto, un bacio cara!

  • Reply
    Claudia
    14 ottobre 2015 at 11:44

    L’ho sentito solo nominare.. e chissà perchp in effetti lo associavo comunque all’aglio come sapore.. Semi dici che son due sapori diversi.. mi invogli a provare.. I tuoi gnocchi devono essere proprio buoni! :-* un bacione

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:12

      se lo trovi provale, so che c’è anche da tiger, odore pungente ma cucinato si stempera, baci

  • Reply
    saltandoinpadella
    14 ottobre 2015 at 14:13

    Ne ho sentito tanto parlare ma non l’ho mai usato. Devo dire che l’idea di usarlo per gli gnocchi mi ispira parecchio

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:13

      anche per me prima volta e so che ce ne saranno altre!

  • Reply
    zia Consu
    14 ottobre 2015 at 15:04

    Non ho mai assaggiato l’aglio orsino e la tua idea di degustazione mi incuriosisce moltissimo 🙂

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:13

      devi provarlo, sapore ottimo, profumo meno! buona giornata

  • Reply
    lilli
    14 ottobre 2015 at 16:12

    L’AGLIO ORSINO!!!!! Già il nome è simpatico e poi per gli intolleranti come me all’aglio è una manna! L’avevo scoperto quando mi ero messa a cercare un’alternativa più o meno simile all’aglio ma poi ho dimenticato di andarlo a comprare.. MA DOVE SI TROVA?????

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:16

      il nome deriva proprio dagli orsi che ne mangiano in quantità svegliati dal letargo!

  • Reply
    Silvia Brisi
    14 ottobre 2015 at 22:08

    Mai provato l’ aglio orsino!!! Mi ispirano molto i tuoi gnocchi, un modo perfetto per assaporarne meglio l’ aroma!!
    Brava Lilli!!! Un abbraccio!!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:17

      si si silvia prova, sentirai che buoni! un bacione

  • Reply
    speedy70
    14 ottobre 2015 at 23:36

    Ottimi questi gnocchi… e che profumino, bravissima!!!!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 9:17

      grazie mille cara!

  • Reply
    Fr@
    15 ottobre 2015 at 15:45

    Lo conosco di nome, ma non ho mai avuto il piacere di provarlo. I tuoi gnocchi mi hanno incuriosito ancora di più.

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      15 ottobre 2015 at 16:53

      devi provarlo, sentirai che sapore particolare!

  • Reply
    Alice
    15 ottobre 2015 at 20:54

    non ho mai assaggiato questo tipo di aglio mi incuriosisce parecchio!
    baci
    Alice

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 ottobre 2015 at 9:41

      provalo, è diverso dall’aglio, a me è piaciuto, a piccole dosi, baci

  • Reply
    Chiara
    15 ottobre 2015 at 23:26

    mi piace tantissimo l’aglio orsino, peccato sia veramente difficile da trovare !Ottima idea usarlo con gli gnocchi !

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 ottobre 2015 at 9:42

      vero difficile reperirlo, per me prima volta e mi è piaciuto, negli gnocchi poi si stempera il suo odore e sapore pungente, buon week end

  • Reply
    Vale
    16 ottobre 2015 at 9:37

    ma come sono questi gnocchi? Meravigliosi!….. 🙂
    buon WE

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 ottobre 2015 at 9:42

      eh eh grazie cara! a pranzo ne ho ancora una porzione!!!! buon week end anche a te

  • Reply
    alessia mirabella
    18 ottobre 2015 at 16:16

    Signorina, l’aglio orsino non ho mai avuto il piacere di assaporarlo, ma da questo post si capisce che è proprio buono! Combinato con le patate e arricchito con il parmigiano, mmmmm! Bravissima, come sempre. Sai di casa tu, di domenica, di caminetto.

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA I Maestri del Panettone, torna a Milano per la seconda edizione