Primi

Lasagne con ragu di coniglio

ragu, coniglio, carne, primi, pasta fresca, lasagne

ragu, coniglio, carne, primi, pasta fresca, lasagne

Era tanto tempo che volevo provare il ragu di coniglio, una carne che mi piace molto  e che mi ricorda mia nonna che me lo preparava spesso alla cacciatora, bello saporito.

Non ho preparato la pasta fresca perchè me ne hanno regalato una confezione al supermercato  e volevo usare quelle, mi riprometto di rifare il ragu quando metterò le mani in pasta, le sfoglie non eran male ma la pasta tirata a mano è tutta un’altra cosa.

Per tanti la pasta fresca è un nemico, una preparazione lunga, complicata, vi sbagliate, ve lo assicuro. Dovete provare, intanto preparare la pasta è rilassante, certo ci vuole energia non tanto all’inizio ma quando la pasta è formata e va lavorata i muscoli ringraziano, inoltre regala tante soddisfazioni.

Soddisfazioni e divertimento perchè versatile nelle forme, consistente, anche nei colori, ovviamente nei ripieni. Pasta fresca vuol dire lasagne, cannelloni, tagliatelle, ravioli, tortellini, cappelletti, agnolotti e potremmo continuare a lungo l’elenco perchè città che vai nome che trovi.

La pasta fresca profuma di semplicità, due ingredienti uova e farina per preparare infinite versioni, profuma di famiglia, di trattoria, di pranzo conviviale, amichevole, profuma di Romagna, almeno per me che l’ho sempre associata a Faenza dove abita un “pezzo” di famiglia e dove ovviamente la preparano divinamente.

Profuma di domenica, di pranzi abbondanti lenti, di chiacchiere, di vino rosso, di massaia con immancabile grembiule “sporco” di farina. Ovviamente esiste anche il raviolo dello chef stellato servito in un ambiente tutt’altro che informale e senza massaia.

carne, coniglio, ragu, primi, lasagne, pasta fresca

 

Ingredienti:

300 gr di sfoglie fresche per lasagna

800 gr di coniglio (mix di pezzi)

30 gr di carote

30 gr di sedano

30 gr di cipolla

mezzo bicchiere di vino bianco

brodo

1 spicchio d’aglio

sale

olio

140 ml di besciamella

140 gr di parmigiano grattugiato

 

lasagne, primi, pasta fresca, coniglio, carne, ragu

1 Prendete una padella ampia e antiaderente, versate due tre cucchiai di olio evo, fate scaldare qualche istante unite lo spicchio d’aglio, dopo poco aggiungete i pezzi di coniglio, fate rosolare a fiamma viva per sei-sette minuti, poi aggiungete un pochino di brodo e coprite, fuoco medio e lasciate cuocere per circa un’ora, a metà cottura girate i pezzi.

2 Una volta freddi i pezzi puliteli eliminando le ossa e i filamenti più duri, frullate grossolanamente la carne.

3 Preparate il ragu, prendete una padella irroratela d’olio, una volta caldo aggiungete le verdure precedentemente pulite, lavate e tagliate fini, fate cuocere sei-sette minuti, poi unite la carne, mescolate, regolate di sale, dopo circa 10 minuti aggiungete il vino con fiamma viva, dopo cinque minuti coprite e fate cuocere un’oretta.

4 Prendete una teglia da forno, copritela con uno strato di sfoglie di pasta, versate un paio di cucchiai abbondanti di ragu poi di besciamella e parmigiano, coprite con la pasta e proseguite nello stesso modo fino al termine degli ingredienti e della pasta, ricordatevi di aggiungere sale agli strati o a uno strato si e uno no.

5 Cuocete a 200 gradi per 35 minuti, servite calda.

Se volete fare la pasta fresca trovate la ricetta  qui, se non avete il brodo usate acqua calda.

lasagne, primi, pasta fresca, coniglio, ragu, carne

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    scamorza bianca
    15 febbraio 2016 at 11:36

    D’accordo su tutto: dalla pasta fresca fatta in casa che ha davvero una marcia in più, al ragù di coniglio che anche a me ricorda tanto la mia nonna Maria… e come lo faceva leiiiiii

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:20

      perfetto, siamo in sintonia!

  • Reply
    Claudia
    15 febbraio 2016 at 12:39

    Confermo che il ragù di coniglio è ottimo!!!!! bellissima idea una lasagna.. chissà che gustosa che è! baciotti e buona settimana 😀

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:21

      gustosa e bella ricca, baci

  • Reply
    Fr@
    15 febbraio 2016 at 14:29

    Non ho mai provato a farlo con il ragù di coniglio, mi hai incuriosito.

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:20

      anche per prima volta, ottimo!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    15 febbraio 2016 at 16:19

    mi hai fatto venire una voglia pazza di provarla, brava!!!Baci Sabry

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:23

      e allora lanciati, sentirai che bontà!

  • Reply
    Anna
    15 febbraio 2016 at 19:25

    Fanno venire l’acquolina solo a guardarle…meravigliose le tue lasagne!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:22

      wow grazie!

  • Reply
    Silvia Brisi
    15 febbraio 2016 at 21:01

    Ottime davvero!! Anche la mia nonna faceva il ragù di coniglio ma ci condiva le tagliatelle, ovviamente stese a mano! Bellissima l’ idea della lasagna, davvero ghiotta!!
    Un bacione Lilli, buona settimana!!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:22

      il bello è che è bella ricca, baci cara!

  • Reply
    Lilli
    15 febbraio 2016 at 21:24

    Acquolina in bocca e nostalgia nel cuore..

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:21

      romanticona!

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 febbraio 2016 at 14:57

    Sono perfettamente d’accordo, la pasta fresca profuma di Romagna. Non amo molto la carne, ma il coniglio fa eccezione. Trovo che sia delizioso

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      16 febbraio 2016 at 18:23

      anche io non sono una amante della carne ma ogni tanto la mangio e lasagne forever!

  • Reply
    Chiara
    17 febbraio 2016 at 23:33

    mi piace tanto il coniglio e cerco sempre elle ricette per poterlo gustare, grazie !

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      19 febbraio 2016 at 18:07

      anche a me piace parecchio anche se lo mangio raramente, grazie!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Maionese vegetale