DOLCI

Brioches allo yogurt e marmellata

brioche, lievitati, yogurt, colazione, merenda, dolci,marmellata, frutta

æLa ricetta l’ho presa dal libro di Sabrine d’Aubergine Fragole a merenda, penso che per tante blogger sia un nome noto. Appena mi hanno regalato il libro ho deciso di realizzare queste brioches, l’impasto è ottimo molto soffice, morbido, meravigliose appena sfornate.

Penso di rifarle con alcune piccole modifiche, in primo luogo dividerò in due l’impasto, stenderò un po’ di più la pasta, lei dice di stenderla con il mattarello per poco tempo, di non schiacciarla troppo, il problema che a me alcuni punti sono lievitati troppo e mi son venute delle mega brioches.

Inoltre proverò a mettere meno lievito e allungare i tempi di lievitazione, con 25 gr i tempi son molto brevi, neppure due ore, ultimo appunto la cottura, lei indica 220 gradi per dieci minuti, a me così si son scurite subito troppo e non erano cotte, ho abbassato a 180-190 e le ho lasciate in forno altri dieci minuti.

Comunque sia ottime, da rifare senz’altro con qualche accorgimento che non so se sia dovuto alla mia prima volta e quindi a qualche errore o se effettivamente si possono realizzare con gli stessi passaggi ma risultati diversi, per esempio la stesura della pasta, la cottura/temperatura del forno.

Farcite con marmellata alle pesche, ottima, proveniente da un’azienda agricola di Norcia, duramente colpita dal sisma, si chiama Sibilla di Enrico Foglietti, consiglio vivamente i loro prodotti. Buona settimana!

brioche, lievitati, yogurt, colazione, merenda, dolci,marmellata, frutta

Ingredienti:

per iniziare:

100 ml di latte

40 gr di zucchero

80 gr di yogurt intero

25 gr di lievito di birra

300 gr di farina manitoba

150 gr di farina 00

40 gr di zucchero

1 pizzico di sale

2 uova

40 gr di burro + un pochino per ungere la ciotola della lievitazione

marmellata di pesche

brioche, colazione, merenda, dolci, lievitati, yogurt, frutta, marmellata

1 Intiepidite il latte, aggiungete lo zucchero, lo yogurt e il lievito sbriciolato, mescolate fino al completo scioglimento del lievito, aspettate dieci minuti fino  a che non si forma una leggera schiuma.

2 In una ciotola capiente mescolate le farine con lo zucchero e il sale, fate un incavo al centro.

3 Sbattete le uova con il burro fuso intiepidito, usate una frusta.

4 Rovesciate il composto con il lievito e quello con le uova all’interno dell’incavo di farina, cominciate a lavorare con un cucchiaio come se steste facendo una frittata, poco alla volta unite farina, quando il composto diventerà più denso e avrete incorporate tutta la farina trasferite su un piano da lavoro.

5 Terminate di compattare l’impasto con le mani infarinate, dovete lavorare l’impasto con 10-12 torciture, cioè dovete stenderlo a cilindro, circa 50-60 cm poi avvolgerlo su stesso come una chiocciola, questo per una decina di volta, a metà lavorazione (quindi dopo 5 torciture) sbattetelo sul piano 4-5 volte.

brioche, colazione, merenda, dolci, marmellata, frutta, yogurt, lievitati

6 Mettete in una ciotola unto con il burro, coprite con la pellicola e fate lievitare fino al raddoppio dell’impasto, 1.30 h circa.

7 Accendete il forno a 220 gradi, infarinate il piano da lavoro, stendete la pasta formando un cerchio di circa 30-35 cm di diamentro, non schiacciatelo troppo.

8 Con una rotella per la pizza o con un buon coltello ricavate otto trinagoli, disponete un cucchiaino di marmellate a due cm dal bordo più largo, poi arrotolate la pasta partendo dal lato largo fino al centro, dategli la forma della brioche.

9 Disponeteli distanziati su una teglia da forno coperta di carta forno, fate lievitare ancora 15 minuti.

10 Infornate per dieci minuti (io per altri dieci a 190 gradi). Sfornate e mangiate caldi o tiepidi.

NOTE ho riportato fedelmente la ricetta del libro senza le modifiche che vorrei fare la prossima volta e che in parte ho fatto già in questo esperimento, valutate voi la cottura, se allungare la lievitazione diminuendo la quantità di lievito e quanto grandi fare le brioche, cioè stendere la pasta.

brioche, marmellata, frutta, dolci, colazione, merenda, lievitati, yogurt

You Might Also Like

30 Comments

  • Reply
    Mila
    24 gennaio 2017 at 10:30

    Che belle briochine, perfette per la colaizone di domani mattina!!!
    Buona giornata

  • Reply
    Imma
    24 gennaio 2017 at 11:03

    Che delizia tesoro sono davvero ottime e golose e poi cosi piccine e delicate!!Bacioni,Imma

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      25 gennaio 2017 at 11:33

      oddio imma mi son venute di tutte le forme, ho messo le migliori perchè alcune erano enormi! baci e grazie

  • Reply
    lory b
    24 gennaio 2017 at 16:17

    Ma sono meravigliose!!!!!!!!! Si avvicina l’ora della merenda 🙂 posso venire a trovarti ? 🙂
    Un bacione grande cara e complimenti!!!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      25 gennaio 2017 at 11:32

      ma magari, sarei felice di conoscerti di persona, un bacione anche a te

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    24 gennaio 2017 at 17:10

    HANNO UN ASPETTO MOLTO INVITANTE, BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

  • Reply
    Claudia
    24 gennaio 2017 at 21:13

    Chissà che golose e sofficiose sono!!!!! smack

  • Reply
    Silvia Brisi
    24 gennaio 2017 at 21:27

    Adoro i dolci lievitati e queste briuoche non me le perdo, si, sicuramente mettendo meno lievito saranno ancora più buone!!
    Un bacione Lilli!!!!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      25 gennaio 2017 at 11:31

      anche da te ho visto delle brioches se non sbaglio, belle sfogliate, devo provare! baci

  • Reply
    zia consu
    24 gennaio 2017 at 21:48

    Hanno davvero un aspetto molto appetitoso 🙂

  • Reply
    Simo
    24 gennaio 2017 at 22:44

    Mmmm…deliziose, davvero!!! Bravissima Eli

  • Reply
    Raffaella
    25 gennaio 2017 at 9:46

    Sono favolose, devono essere buonissime, mi hai fatto venire voglia di provare a farle! Ciao!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      25 gennaio 2017 at 11:29

      ciao raffaella grazie, se le fai leggi bene tutte le note che ho messo così ti regoli, buona giornata

  • Reply
    Laura De Vincentis
    25 gennaio 2017 at 9:56

    Che spettacolo queste brioches! ne vorrei una ora accompagnata da un caldo cappuccino! Un abbraccio

  • Reply
    saltandoinpadella
    25 gennaio 2017 at 10:21

    Meraviglia!!! sono proprio briochiose come piacciono a me. Non le amo molto sfogliate.

  • Reply
    tizi
    26 gennaio 2017 at 10:27

    bellissime queste briochine, sembrano proprio soffici e perfette per un risveglio morbidissimo!

  • Reply
    Fr@
    26 gennaio 2017 at 14:36

    … e io vengo a far merenda da te. Ci sono ancora queste brioches?

  • Reply
    ipasticciditerry
    26 gennaio 2017 at 15:34

    Beh certo che 25 g di lievito sono davvero tantissimi. A volte trovi delle ticette che sembrano perfette e poi invece, per ottenere un risultato ottimale, sono da adeguare … mi capita spessissimo anche a te. Un consiglio di Giorilli per le brioche o croissant, la farcitura metterla da cotta, altrimenti da crudo si rischia che con il calore, fuoriesca dal primo pertugio che trova. Ad ogni modo io una me la papperei anche subito, mi sembrano buonissime!

    ps. hai finito di andare in giro? ♥ Naturalmente scherzo, un bacione

    • Reply
      ipasticciditerry
      26 gennaio 2017 at 15:36

      Ma cosa cavolo ho scritto? Stà tastiera scrive quello che vuole … spero che riesci a interpretare lo stesso

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      28 gennaio 2017 at 9:25

      sicuro la prossima volta le farcisco già cotte, marmellata ovunque e ne ho messa pochissima! ora che le ho provate le rifaccio sistemando alcuni passaggi, a vedere le foto del libro le sue son perfette! finito di andare in giro tranquilla….ah ah ah, è chiaro cosa hai scritto, baci terry

  • Reply
    speedy70
    26 gennaio 2017 at 16:22

    Soffici e perfette, che brava!!!!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA I Maestri del Panettone, torna a Milano per la seconda edizione