Antipasti

Frittelle di scarola acciughe e pinoli

frittelle con pinoli acciughe e scarola

La domanda è: ma perchè ho aspettato tanto a farle? Avevo la ricetta da almeno tre anni, presa da una rivista e messa lì insieme a una pila altissima di fogli, ritagli, appunti di ricette da fare prima o poi.

Qualche giorno fa finalmente mi sono decisa e la domanda mi si è proposta inesorabilmente, perchè ho aspettato tanto? divine, si sa che il fritto piace praticamente sempre ma c’è fritto e fritto, vari tipi di pastelle, di panature, di consistenze.

A me onestamente piacciono tutte, e questa con la pasta la trovo fantastica, quando affondi i denti e vedi la pasta “schiacciarsi” ah che bello! Sicuramente replicherò questa pastella che non avevo mai fatto, simili si ma così no.

Ora mi riprometto e ho già iniziato, di smaltire un po’ di ricette di quella alta pila di fogli, e poi udite udite non ne taglierò più da riviste, ho tanti libri prenderò spunto da lì e realizzo subito le ricette che vedo su una rivista, niente accumulo.

So che tante amiche mi capiscono…..

 

frittelle di scarole acciughe pinoli

 

Ingredienti:

1 cespo di scarola

50 gr di pinoli

5 filetti di acciuga

300 gr di farina

240 ml di acqua frizzante

80 gr di pecorino grattugiato

5 gr di lievito di birra

olio evo

olio per friggere

sale e pepe

 

frittelle di acciughe scarole e pinoli

 

1 Preparate la pastella sciogliendo il lievito nell’acqua frizzante a temperatura ambiente (se volete potete intiepidirla un pochino), prendete una ciotola abbondante versatevi la farina, il pecorino e cominciate a mescolare aggiungendo poco alla volta l’acqua, dovrete ottenere una pasta mediamente densa, coprite e fate raddoppiare di volume.

2 Lavate la scarola, asciugatela e tagliatela a listarelle grossolanamente, in una padella versate due cucchiai di olio, fate appassire la scarola al massimo una decina di minuti, unite i pinoli e le acciughe tagliate a pezzetti, mescolate, lasciate insaporire per 4-5 minuti, spegnete e fate intiepidire.

3 Unite la scarola alla pastella, mescolate perchè si amalgami bene (io ho usato le mani), scaldate abbondante olio in una padella per friggere, friggete circa un cucchiaio di pastella come grandezza, dovranno risultare ben dorate da entrambe i lati, ci impiegheranno circa 5 minuti, scolate su un foglio di carta assorbente, regolate di sale e pepe (il pepe se volete potete metterlo prima nella verdura).

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply
    Piccolalayla - Profumo di Sicilia
    15 marzo 2018 at 14:40

    Beee a questo punto mi domando anche io perchè ho aspettato tanto a scoprire questa ricetta… sono invitantissime…! A presto LA

  • Reply
    edvige
    15 marzo 2018 at 20:07

    Ottime veramente preso nota grazie e buona serata

  • Reply
    zia Consu
    15 marzo 2018 at 20:28

    Sto letteralmente sbavando e non sai come ne vorrei un bel cartoccio da sbafarmi in questo momento davanti al pc 😛

  • Reply
    Elena Gnani
    15 marzo 2018 at 21:36

    Ti capisco benissimo. Ma io non sono capace di non accumulare ricette. E’ che mi piacciono tutte e dovrei cucinare (e mangiare!!!) dalla mattina alla sera per smaltire tutta la lista

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      19 marzo 2018 at 18:54

      io sto migliorando, prima ne accumulavo tante ora cerco di farle subito e di usare i libri che ho che sono tantissimi!

  • Reply
    ipasticciditerry
    17 marzo 2018 at 19:14

    Mamma mia cosa sono queste frittelle!! Solo a vedere la foto viene voglia di leccare lo schermo! Devono essere buonissime. Buon fine settimana Lillì, un bacio

  • Reply
    Chiara
    18 marzo 2018 at 20:45

    sfiziosissime…..figurati se non ti capisco, io sono sepolta dai ritagli !

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      19 marzo 2018 at 18:55

      io lo ero ma ne ho appena buttati un po’, ho fatto selezione! ciao chiara baci

  • Reply
    Laura De Vincentis
    19 marzo 2018 at 19:00

    Questa ricetta te la rubo, hanno un aspetto talmente ghiotto che è irresistibile!

  • Reply
    Erica Di Paolo
    22 marzo 2018 at 8:00

    Eh, anche io che non amo i fritti, davanti a queste meraviglie mi inchino 😀
    Ma che buone devono essere?!?!?!?!?

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Tahina