DOLCI

Torta tre strati con camy cream

torta tre strati con camy cream

Un dolce sontuoso, elegante, importante, a me non è venuto bene e bello come a colei da cui ho preso la ricetta, se non l’avete fatto attivatevi e in fretta acquistate il libro di Monica dal titolo Cucina Slow ricette di montagna.

Lei del blog Onecakeinamillion è una delle mie blogger preferite da sempre, mi piace il suo stile, le ricette che propone, le foto oltre a essere bellissime sono sempre ambientate in contesti  o set superlativi, Monica oltretutto vive in montagna e questo per me è un valore aggiunto importante essendo io innamorata persa dei monti.

Il libro è molto bello, si nota una cura nei dettagli, nelle foto, nel proporre ricette varie a seconda della stagione con un’attenzione anche agli intolleranti, la sezione che preferisco è quella invernale da dove proviene questa torta, inverno cioè neve, pigne, lucine, tazze di te’ fumante.

Non voglio parlare dei bagordi natalizi in campo alimentare perchè ne parlano già in tanti e poi io ho mangiato ma non mi sono uccisa, mi sono alzata da tavola sazia ma non in procinto di scoppiare, questa torta potrebbe essere un’idea per un’occasione in cui avete amici, parenti, chi volete a casa, che sia Capodanno o altro, dico questo perchè è grande e va condivisa, io l’ho preparata per una cena di Natale con amici.

Buona giornata a chi lavora, a chi è in vacanza, a chi si riposa, a tutti.

Rispetto alla torta di Monica ho cambiato la copertura per finire il mascarpone, lei propone cioccolato e panna, nelle basi ho eliminato la vaniglia che non avevo.

 

torta a strati con crema camy cream

 

Ingredienti:

3 stampi da 22 cm

8 uova

415 gr di zucchero

355 gr di farina

65 gr di cacao

15 gr di lievito

1/2 cucchiaino di bicarbonato

290 ml di latte

145 gr di burro

per la crema:

220 ml di panna fresca

500 gr di mascarpone

170 gr di latte condensato

per la copertura:

100 gr di mascarpone

70 gr di cioccolato fondente

ribes

 

torta ai tre strati con camy cream

1 Montate le uova con lo zucchero fino a triplicare il volume.

2 Radunate in una ciotola la farina, il cacao, il lievito e il bicarbonato setacciati.

3 Fate intiepidire il latte in un pentolino con il burro, mentre si scalda aggiungete poco alla volta, in tre volte, gli ingredienti secchi alle uova, aiutatevi con una spatola mescolando dal basso verso l’alto.

4 Versate il latte a filo sul composto, mescolate delicatamente sempre dal basso verso l’alto per non smontarlo.

5 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate i tre stampi (io li ho usati di carta per cui non ho messo niente), dividete il composto in tre parti uguali (3 mestoli per ogni stampo), infornate per 35 minuti, verificate che siano cotti con lo stuzzicadenti, lasciate raffreddare del tutto.

6 Preparate la crema montando la panna fredda di frigo, in un’altra ciotola il mascarpone con il latte condensato, unite i due composti mescolando sempre con una spatola dal basso verso l’alto.

7 Assemblate la torta distribuendo su un disco di torta metà crema, coprite con un secondo disco e mettete la crema restante, coprite con l’ultimo disco su cui spalmare la crema al cioccolato ottenuta fondendo il cioccolato mescolato poi al mascarpone. Decorate con del ribes.

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Andreea
    27 Dicembre 2018 at 20:48

    E’ favolosa, ha un’aria festosa e sa di tanto buono. Mentre in tanti si dovranno fermare nel mangiare ancora tante cose buone dietro alle abbuffate fatte in questi giorni, noi continuiamo a preparare delle altre perché se si mangia di tutto con moderazione non c’è il rischio di fare dopo delle rinunce. Claudia

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      28 Dicembre 2018 at 10:19

      infatti, io ho mangiato ma non mi sono sfondata, ne’alzata da tavola distrutta, non mi sono neanche dovuta trattenere più di tanto, ho mangiato ma poco di tutto perchè non essendo abituata a mangiare tanti antipasti primo secondo contorno ecc….non ne sentivo neppure la necessità quindi in cucina a sfornare torte, un abbraccio

  • Reply
    Mary Vischetti
    28 Dicembre 2018 at 8:43

    È stupenda Lilli e posso solo immaginare quanto sia golosa… Dall’aspetto, direi che è irresistibile!
    Un abbraccio cara e buon proseguimento di feste,
    Mary

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      28 Dicembre 2018 at 10:20

      grazie mary, è del libro di Monica, bellissimo, una torta che fa scena, grande per tanti, l’ho preparata settimana scorsa per una cena di natale con amici, un abbraccio anche a te

  • Reply
    zia Consu
    29 Dicembre 2018 at 8:47

    Ma che meraviglia 😍Riesco a passare solo adesso per gli auguri e non posso che augurarti un felice proseguimento <3

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Mousse al salmone