All Posts By:

Elisabetta Lecchini

DOLCI

Cheesecake arancia e cioccolato

cheesecake arancia e cioccolato

Qua tutti a pensare al Natale, giusto e comprensibile, eppure io già da un po’ penso a fine anno, non nel senso di che fare o cosa cucinare a Capodanno, nel senso che è come se stessi facendo i conti con il 2018, tirando le somme.

Non so bene perchè ma spesso mi ritrovo a pensarci mentre non penso al Natale che quest’anno non mi sta conquistando come solitamente accade, ammetto anche di essere proiettata sul 2019, sulle tante cose che ho da fare, che vorrei realizzare, che piano piano piano prendono forma con fatica, paura, tanti dubbi.

Passiamo alla torta che è meglio…una semplice cheesecake con un abbinamento classico, arancia e cioccolato al latte, l’ho portata a cena da amici per cui non c’è la foto della fetta, l’ho decorata con del croccante e delle praline ispirata dal momento, un dolce bello sostanzioso, forse non l’ideale per un fine pasto delle feste.

Buona giornata.

 

cheesecake all'arancia e cioccolato

Ingredienti:

120 gr di biscotti Digestive

80 gr di burro morbido

500 gr di ricotta

350 gr di formaggio spalmabile

il succo di due arance

2 uova grandi

120 gr di zucchero

120 gr di cioccolato al latte

 

cheesecake al cioccolato e arancia

 

1 Sbriciolate i biscotti e lavorateli con il burro, imburrate una tortiera a cerniera, distribuite l’impasto sul fondo schiacciandolo con un cucchiaio livellandolo, mettete in frigorifero.

2 A mano in una ciotola o in un mixer lavorate la ricotta e il formaggio con lo zucchero e le uova.

3 Una volta ottenuto un composto omogeneo unite il succo delle arance.

4 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, lasciatelo intiepidire e unitelo al composto, amalgamate.

5 Versate il composto nella tortiera, infornate in forno già a caldo a 190 gradi per circa 50 minuti.

Antipasti

Tartine di polenta con pere miele e gorgonzola

tartina di polenta pere miele e gorgonzola

Ecco l’antipasto veloce, sfizioso, saporito che costa niente e si prepara in un attimo. Ovviamente con polenta istantanea che ho preparato il giorno prima già disteso su una teglia, dopo con un coppapasta ci mettete un istante ad assemblare il tutto.

Sono convinta che le tradizioni siano sacre durante le feste ma è necessario essere anche pratici, alternare lunghe preparazioni magari anche elaborate con ricette flash, che si possono fare prima e rifinire all’ultimo senza dover sporcare, tirar fuori stoviglie, attrezzature ecc…..

Se non amate la polenta potete utilizzare del pane qualsiasi, magari una baguette che ha la forma perfetta. Detto ciò a casa mia non abbiamo ancora deciso cosa si mangerà a Natale, mia mamma stranamente non accenna a parlarne, di solito si avvicina con blocco e penna, quest’anno tutto tace.

Vedremo, vi terrò aggiornati sul nostro menù, se avete voglia raccontatemi il vostro.

 

tartine di polenta miele pere e gorgonzola

Ingredienti:

750 ml di acqua

mezzo cucchiaio di sale grosso raso

1 busta di polenta istantanea

1 pera sugosa morbida

100 gr di gorgonzola dolce

1 cucchiaio di latte

2 cucchiai di miele

sale e pepe

 

Tartine di polenta gorgonzola miele pere

1 Preparate la polenta seguendo le istruzioni sulla busta, la mia acqua a bollire, sale grosso e versare poco alla volta mescolando con una frusta la polenta. Una volta pronta stenderla su una teglia coperta con carta forno e lasciarla raffreddare del tutto.

2 Sbucciate e tagliate la pera a cubetti piccoli.

3 Mettete il gorgonzola in una ciotolina e lavorate con un cucchiaio di latte per ammorbidirlo, se occorre aggiunte un altro po’ di latte.

4 Con un coppapasta create delle tartine di polenta che avrete lasciato a temperatura ambiente, distribuite un cucchiaino di gorgonzola, tre quattro cubetti di pera e un filo di miele, se avete un dosatore meglio, spolverate di sale e pepe, questo passaggio è facoltativo, va a gusti. Passate le tartine in forno caldo a 220 gradi per tre quattro minuti.

DOLCI

Red Velvet

red velvet

Una di quelle ricette che volevo provare da secoli, anni e anni, rimanda rimanda con la scusa che non trovavo mai il colorante in gel ma appena l’ho visto e pure vicino a casa non ho potuto esimermi e prenderlo.

Un dolce che a volte spaventa ma che in realtà non è difficile da realizzare, bastano alcune accortezze, in primis come già detto il colorante deve essere gel, no liquido, meglio di no in polvere che è più difficile da dosare. Secondo aspetto le basi vanno cotte in teglie diverse, o siete molto abili a tagliare la torta cuocendola in un’unica volta, come si fa per la maggior parte delle torte per intenderci o io non correrei rischi.

Tre teglie diverse vuol dire che vengono uguali perchè le pesate, sono pulite, compatte senza briciole dovute al taglio, per il resto è un dolce che non comporta particolari difficoltà, la mia ricetta nasce dopo aver visto almeno una ventina di ricette in rete che più o meno si assomigliano.

Se a Natale volete fare un figurone ve la consiglio, è bella, alta che fa la sua scena, la parte cremosa piace sempre e soprattutto giocate con la decorazione, dai classici frutti di bosco al ribes, biscottini natalizi, stelline di cioccolato, frutta secca pralinata ecc….

 

red velvet

Ingredienti:

per tre basi da 300 gr ognuna

310 g farina
270 g zucchero
10 g cacao
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
un pizzico abbondante di sale
250 g latticello (*leggi sotto come preparare il latticello fatto in casa)
220 g olio di semi
2 albumi
1 cucchiaino aceto
1 cucchiaino scarso colorante rosso in polvere o in gel

per il frosting:

250 g mascarpone
185 g formaggio spalmabile
105 g zucchero a velo
310 g panna fresca neutra

per decorare:

frutti di bosco

1.PER LA BASE: In una ciotola pesare e mescolare tutti gli ingredienti solidi: farina, zucchero, cacao, bicarbonato e sale. In un’altra ciotola pesare assieme tutti gli ingredienti liquidi: latticello, olio, albumi, aceto e colorante in polvere diluito in una piccola parte del latticello.

2 Versare gli ingredienti liquidi nella ciotola degli ingredienti solidi e mescolare energeticamente con una frusta a mano.

3 Imburrare e infarinare 3 tortiere del diametro di 15-16 cm e versare in ognuna di essa 300 g di composto.

4 Cuocere in forno statico a 175° per circa 20-25 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

5 PER IL FROSTING: Per il frosting versare in planetaria con la frusta, o in una ciotola, il mascarpone, il formaggio spalmabile e lo zucchero a velo. Mescolare fino ad ottenere un composto ben montato. A parte montare la panna ottenendo una consistenza semi-montata, aggiungerla alla crema di formaggi e continuare a mescolare finché il composto sarà ben denso.

6 ASSEMBLAGGIO: Mettere il primo disco di torta sul piatto da portata. Versare il frosting in una sac à poche con bocchetta liscia ( 1 cm) e creare tanti piccoli ciuffi sulla prima base. Adagiare il secondo disco di torta e continuare a creare dei piccoli ciuffi con la sac à poche. Posizionare l’ultimo disco di torta in superficie, decorare con altro frosting e i frutti di bosco. Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire.

Il latticello potete farlo in casa se non lo trovate pronto, prendete 125 ml di yogurt bianco magro unitevi 125 gr di latte parzialmente scremato e un cucchiaino di succo di limone, mescolate bene e lasciate riposare per mezzora. Se vi avanza dell’impasto usatelo per preparare dei muffin.

 

red velvet

carne/ Primi

Pasta al forno con ragù di pollo

pasta al forno con ragù di pollo

Lo confesso subito, il ragù di pollo l’ho comprato in un ‘azienda agricola che produce ottima carne, salumi, sughi, avevo assaggiato altre loro prelibatezza ma questa mi mancava così ho rimediato.

Si prepara comunque come “l’altro” ragù di cui mi metto la ricetta, per il resto che dire? La pasta al forno piace sempre, ricca, calda, corposa, profumata, con il formaggio che fila, la besciamella che ingentilisce, per me un classico in inverno e soprattutto quando invito a cena parecchi amici.

Si prepara in fretta, il condimento puoi farlo prima, anche nei giorni precedenti, al momento basta scolare la pasta e condire poi metti in forno ed è pronta, facile, veloce, economica, ottimo svuota frigo, ci puoi mettere carne, pesce, verdure, uova, formaggi, legumi, insomma la perfezione.

Ottima idea anche per le feste, soprattutto ripeto se avete a tavola tante persone, quando i numeri lievitano bisogna sempre optare per preparazioni che vi permettano di non stare sempre in cucina, che possiate gestire facilmente, sporcando poco, senza troppi passaggi complicati, per esempio un risotto per tanti non è semplice.

A  Milano oggi è festa quindi vi saluto per immergermi nel clima di lucine, passeggiate, cioccolata, biscotti, qualche regalo e il tepore della casa, seppur freddo dove sei? Buon fine settimana.

 

pasta al forno al ragù di pollo

 

Ingredienti:

per quattro persone

per il ragù tutto pollo o se volete anche un po’ di salsiccia trovate la ricetta qui

400 gr di pasta corta

250 ml di besciamella

250 gr di parmigiano grattugiato

sale

1 Mettete a bollire l’acqua per la pasta, quando la buttate accendete il forno a 200 gradi.

2 Cuocetela al dente, in una teglia mettete il ragù, scolate la pasta bene, conditela con la besciamella e il parmigiano mescolando, lasciate un po’ di entrambi per la superficie in modo tale che in cottura formi la crosticina.

3 Infornate per circa una ventina di minuti, è pronta quando vedrete appunto la crosticina e il formaggio ben fuso, servite subito calda.

 

pasta al forno condita con ragù di pollo

 

colazioni salate/ Dal mondo

Pancake al salmone

pancake insieme al salmone

Eccoci entrati nel mood natalizio, tre settimane per regalarvi qualche idea, spunto per la vostra tavola, a casa mia non ci sono tradizioni particolari, di solito c’è la lasagna e fra carne e pesce sicuro carne, io preferirei pesce ma la maggior parte delle persone no.

Per il resto ogni anno si inventa qualcosa di nuovo, si rispolverano grandi classici, esperimenti ben riusciti o semplicemente si assecondano i propri gusti, onestamente mi piace di più rispetto a un menù standard o mai senza, così ogni anno c’è la sorpresa.

Questi pancake un’idea semplicissima che potete anche variare negli ingredienti, io volevo terminare un barattolo di mascarpone aperto, mai fatti prima con il mascarpone e neppure con gli albumi montati a dire il vero, sono molto soffici, a me l’impasto è piaciuto parecchio.

Perfetti per una colazione salata, un brunch ma anche aperitivo, antipasto o anche solo come pane, la colazione salata è l’utilizzo che preferisco, ogni tanto mi piace l’idea delle uova, avocado, salmone, bacon, altri salumi, french toast, croque madame, le feste sono un buon momento per godersela.

 

pancake con il salmone

 

Ingredienti:

180 gr di farina

1/2 cucchiaino di bicarbonato o lievito

3 uova a temperatura ambiente

125 gr di mascarpone

250 ml di latte

sale

salmone affumicato in abbondanza

 

pancake al salmone

1 Separate i tuorli dagli albumi, mescolate i tuorli con il latte.

2 Unite la farina e il bicarbonato setacciati, mescolate con una frusta.

3 Unite il mascarpone, regolate di sale, amalgamate bene.

4 Montate a neve gli albumi, uniteli delicatamente al composto aiutandovi con una spatola, incorporateli mescolando dal basso verso l’alto.

5 Ungete con del burro una padella antiaderente, lasciate che si scaldi poi versate mezzo mestolo di composto, lasciate cuocere fino a che non risulteranno i bordi compatti e delle bollicine in superficie, a quel punto aiutandovi con una spatola girate il pancake  e lasciate cuocere per ancora un minuto o due, proseguite nello stesso modo fino al termine del composto.

6 Presentateli con il salmone affumicato e se volete creme fraiche.

Dal mondo/ DOLCI

Torta di patate dolci arancia e spezie

torta con patate dolci arancia e spezie

Penso sia la prima volta che mangio le patate dolci, almeno che io ricordi, sicuro è la prima volta che le cucino. Avevo in mente un dolce, non so perchè non ho preso in considerazione un piatto salato, avevo in mente di usare le spezie, girovagando nel web ho trovato questa versione perfetta perchè avevo tutti gli ingredienti.

Una crema che pare quasi una mousse, si scioglie in bocca e il giorno dopo ancora più buona, per me promossa e da rifare, magari con qualche variante giusto per sperimentare un po’.

In questi giorni mi sono venute alcune ricette natalizie che condividerò con voi, più o meno ho scelto cosa fare, niente menù dall’antipasto al dolce anche perchè è tardi, ridendo e scherzando manca già meno di un mese.

Ultimo venerdì di novembre, un mese strano, volato, una salute così così, una bella cena ligure, una cena di compleanno da amici, un altro compleanno con gli amici storici, quelli di sempre, anche con qualche amico che non vedevo da secoli, un progetto importante che piano piano si sta completando, un paio di bei libri, qualche momento di fatica, dubbi, serate con copertina sul divano.

 

torta di patate dolci spezie e arance

 

Ingredienti:

250 gr di farina

125 gr di burro

12 gr di zucchero a velo

2 tuorli

2 patate americane grandi

2 uova

200 ml di panna fresca

80 gr di zucchero

mix spezie cannella, cardamomo, noce moscata

succo di un’arancia

 

torta di patate dolci arancia e spezie

1 Preparate la frolla lavorando insieme la farina, i tuorli, lo zucchero e il burro, una volta ottenuta una pasta compatta e omogenea, fate riposare mezzora in frigorifero.

2 Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e cuocetele o saltate con acqua in padella o al vapore, lasciate intiepidire poi schiacciatela per formare una purea, io per avere una purea uniforme ho utilizzato il mini pimer.

3 Aggiungete alla purea di patate la panna, lo zucchero, le uova, le spezie e il succo di arancia, amalgamate bene.

4 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate uno stampo, se usate quello tondo circa 24/26 cm, stendete con le mani la frolla, equiparate bene i bordi.

5 Versate la crema, distribuitela in modo uniforme, infornate per un’ora circa, sfornate e lasciate intiepidire prima di servire, ottima anche il giorno dopo, orse anche meglio.

Pesce/ Primi

Fettucce con pesto di coste e totani

fettucce condite con pesto di coste e totani

Un piatto nato per caso, non avevo molto in casa e voglia di uscire non pervenuta nell’ennesimo week end di pioggia, buio ecc…..prima ho pensato alle coste che mi piacciono tanto condite olio, sale e limone ma il limone non c’era e quindi già storcevo un po’ il baso.

Visto che amo il pesto e trasformo in pesto tutte le verdure possibili (qua lo trovate con i peperoni, gli agretti, di mele ed erba aromatiche, con i pomodori secchi, con le castagne, di fagiolini ecc…..) ecco risolta la questione coste, dopo mi sono tornati in mente i totani.

Un abbinamento mai provato ma che mi è piaciuto, il pesto è delicato mentre il totano ha un sapore più deciso, un incontro fra cremoso e non dico croccante ma corposo si, non so se si può dire ma credo abbiate capito.

Se avete qualche pesto da consigliarmi sono qua, magari qualcosa di particolare, intendo dire non zucchine, broccoli, melanzane ecc…che sono piuttosto noti, se vi viene in mente qualcosa che per voi merita, che assolutamente va provato ditemi che sono sempre curiosa. Buona giornata.

 

fettucce con pesto di coste e totani

Ingredienti:

per due persone

200 gr di fettucce

2 cespi di coste di medie dimensioni

mezzo spicchio di aglio

1 cucchiaio di pinoli

olio evo q.b.

2 cucchiai di parmigiano

150 gr di totani già puliti

olio evo

peperoncino

sale

1 Lavate e pulite le coste, utilizzate sia la parte verde che quella croccante, quanto meno una parte, fatele cuocere al vapore o saltate in padella per cinque dieci minuti, lasciate intiepidire.

2 Preparate il pesto mettendo nel mixer le coste, i pinoli, l’aglio, il sale, azionate aggiungendo a filo l’olio, dovete decidere voi che consistenza dargli in base ai vostri gusti, se mettete molto olio diventa quasi liquido, se lo volete più denso regolatevi con il parmigiano aggiungendolo poco alla volta.

3 Mettete a bollire l’acqua per le fettucce, nel mentre in una padella scaldate due cucchiai di olio con peperoncino, unite i totani tagliati sottili a pezzetti e un pizzico di sale (se volete sfumate con del vino bianco ma poco vino), cuocete mescolando ogni tanto per circa una decina di minuti scarsi, assaggiate, non cuocete troppo a lungo se no diventano gommosi.

4 Scolate la pasta e condite con il pesto e i totani.

contorni/ Primi/ verdure

Pizza di polenta con broccoli e castagne

pizza alla polenta con broccoli e castagne

L’idea velocissima per una finta pizza, della pizza ha solo la forma perchè si tratta di polenta, a dirla tutta pure istantanea perchè non sempre si ha il tempo di trascorrere tempo in cucina e preparare piatti come vorrebbe la tradizione.

Aggiungete dei broccoli preparati in precedenza, cotti semplicemente al vapore e delle castagne già cotte pure loro, un avanzo di formaggio e la finta pizza è pronta. Adoro questi piatti un po’ del riciclo, degli avanzi, un po’ intavolati all’ultimo, oltretutto pure piatto unico, la polenta sazia, un po’ di verdura, il formaggio e le castagne.

Ormai ci siamo, è giunto il momento di pensare alle ricette di Natale, sto decidendo che fare, alcuni anni vi ho proposto due menu, uno pesce, uno carne, dall’antipasto al dolce (senza pesce e carne….), altri anni idee sparse di primi, antipasti, contorni, dolcetti, altri anni ancora soprattutto idee regalo, vediamo, un’idea me la sono fatta ma devo ancora decidere.

Se avete idee, suggerimenti, desideri ditemi, intanto mi preparo a un week end freddo, piovoso, sicuramente qualche piatto lo sfornerò, vedrete prossimamente, buon fine settimana.

 

pizza di polenta con broccoli e castagne

Ingredienti:

700 ml di acqua

1 busta di polenta 125 gr

sale grosso

100 gr di broccoli

2 cucchiai di castagne

60 gr di formaggio (io asiago ma va bene fontina, emmenthal, ecc…)

sale e pepe

 

pizza di polenta con castagne e broccoli

1 Preparate la polenta mettendo a bollire l’acqua, aggiungete il sale grosso, versate mescolando con una frusta poco alla volta la polenta, attenzione a non far formare grumi, mescolate fino a quando non cominceranno a comparire bolle in superficie.

2 Mettete dalla carta forno su una teglia da forno, versatevi la polenta calda distribuendola sull’intera superficie della teglia, lasciatela riposare un quarto d’ora.

3 Accendete il forno a 200 gradi, distribuite sulla polenta i broccoli, le castagne e il formaggio a pezzetti, regolate di sale e pepe.

4 Infornate per circa venti minuti, tempo di fa sciogliere e dorare il formaggio, sformate e servite subito.

Antipasti/ contorni

Strudel con mele speck e asiago

strudel con asiago mele e speck

In questa grigia, piovosa e fredda giornata milanese vi propongo questo strudel che è dir poco squisito, specie se come me amate l’abbinamento dolce/salato, sostanzioso, saporito, diverso dal solito.

La ricetta non è mia  ma di Peppe del  blog Peppe ai fornelli, in occasione del consueto scambio mensile di ricette con altri blogger, ho scelto questa totalmente nelle mie corde, ammetto che ce n’erano parecchie che avrei replicato, specie dei bei piatti di pasta.

Passate a trovare Peppe troverete ricette per tutti i gusti, dai primi ai lievitati passando per i dolci, piatti di pesce, carne, sfizi pugliesi che solo a vederli mi magnerei lo schermo del pc, è sempre bello curiosare su blog amici, scopri ricette a cui non avevi mai pensato, che non conoscevi, abbinamenti nuovi, piatti tipici, oltre che a uno stile, un modo di raccontarsi, di presentare i piatti che ogni volta mi affascina.

Sperando che arrivi la neve, lo so, più o meno siamo in dieci su un milione ad attenderla, vi auguro buona giornata.

La ricetta è la sua senza cambiamenti, io ho solo aggiunto i semi di sesamo -ne ho quantità industriali- sulla superficie, la copio e incollo così come l’ha scritta Peppe.

strudel con speck mele e asiago

Ingredienti

 Pasta tirata (o pasta sfoglia)

  • 150 g di farina “00”
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • 60 -70 ml di acqua tiepida o vino bianco
  • Un pizzico di sale

Ripieno

  • 2 mele golden
  • Una noce di burro
  • 150 g di asiago
  • 150 g di speck
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Pepe creola

 strudel di mele con speck e asiago

 

Preparazione

 Versare nella ciotola dell’impastatrice la farina setacciata, l’olio extravergine, il sale, l’uovo, l’aceto bianco e l’acqua tiepida. Lavorare brevemente con il gancio finchè non si forma un impasto liscio e sodo. Spennellare con un filo d’olio extravergine di oliva la superficie e lasciar riposare coperto da una coppa per circa 30 minuti. Se non volete preparare la pasta tirata potete sostituirla con un rotolo di pasta sfoglia già pronta. Nel frattempo sbucciare le mele ed affettarle a spicchi sottili. Riscaldare una padella e far fondere una noce di burro, aggiungere le mele ed un cucchiaino di zucchero e lasciar caramellare leggermente. Versare 1 cucchiaio di aceto di mele e lasciar evaporare subito dopo togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Riprendere l’impasto e stenderlo molto sottile tanto da creare un rettangolo. Farcire disponendo per prima le fette di speck, poi distribuire le mele e per ultimo creare uno strato di asiago a fette cercando di coprire tutte le mele, terminare con una generosa macinata di pepe creola.Arrotolare la pasta tanto da creare un rotolo, sigillare e ripiegare i bordi tanto da evitare che fuoriesca il ripieno durante la cottura. Trasferire il rotolo su di una teglia ricoperta da carta forno, spennellare il rotolo con burro fuso e volendo si possono distribuire sulla superficie dei semi di sesamo. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 35 minuti e fino a completa doratura. Una volta pronto togliere dal forno e lasciar intiepidire su di una gratella. Successivamente tagliare a fette e servire.

DOLCI

Biscotti ai tre cioccolati

biscotti ai tre cioccolati

Che io ami i biscotti non è una novità, che li ami quasi solo ed esclusivamente homemade o comunque artigianali neppure, che io sia una drogata di cioccolata altro fatto noto, la novità dov’è?

Poca roba ma non avevo mai preparato biscotti con cioccolato al latte, fondente e bianco insieme! Magari vi aspettavate chissà che…la gioia delle piccole scoperte e prove in cucina.

Inutile dire che li adoro, li avevo recentemente preparati altre due volte ma con un solo tipo di cioccolato, ieri mi è presa una gran voglia di un dolcetto ma in formato mini e adatto sia dopo cena che per colazione e ho pensato di provare questi biscotti con tre cioccolati, potrei mangiarli tutti!

Penso che potrebbero diventare uno dei miei possibili regali natalizi, ogni anno ad amici e conoscenti preparo qualcosa realizzato da me, un anno il pesto rosso, poi lemon curd, crema al cioccolato bianco e lavanda, crema alle nocciole, l’anno scorso i pop corn caramellati, caramello salato ecc…..i biscotti ora che ci penso mai, li metto nel carrello delle possibilità.

Venerdì, io spero di dormire tanto domani che questa settimana è stata dura in quel senso, sono davvero molto molto stanca, dicono che verrà freddo tanto freddo, che bello! Si sa che sono donna da freddo. Buon fine settimana.

 

biscotti con tre cioccolati

Ingredienti:

11o gr di burro temperatura ambiente

130 gr di zucchero di canna

1 uovo grande

150 gr di farina

30 gr di cacao

mezzo cucchiaino di bicarbonato

125 gr di cioccolato fondente

250 gr di cioccolato misto bianco, latte, fondente (o gianduia)

 

biscotti con tre tipi di cioccolato

1 Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria (i 125 gr).

2 Nella planetaria o in una ciotola con le fruste sbattete lo zucchero con il burro, montatelo una decina di minuti fino a che non diventa ben spumoso.

3 Aggiungete l’uovo e montate altri tre-quattro minuti.

4 Unite la farina, il cacao, il bicarbonato setacciati e il cioccolato fuso, amalgamate bene.

5 Unite il resto del cioccolato tagliato a scagliette grossolanamente, vanno bene anche pepite, gocce, quadretti, mescolate amalgamando bene gli ingredienti.

6 Accendete il forno a 160 gradi, coprite una teglia da forno con la carta forno, formate delle palline grandi come una noce e distribuitele sulla teglia ben distanziate, in una teglia classica massimo dodici palline, infornate per 12-15 minuti, sfornate e aspettate almeno 15-20 minuti prima di toglierli dalla carta forno, devono asciugarsi.

Con questo impasto a me ne sono venuti 22. Se li fate più piccoli cuocete per 12 minuti.

CONSIGLIA Ananas speziato