Browsing Tag:

Dal mondo

DOLCI

Cheesecake arancia e cioccolato

cheesecake arancia e cioccolato

Qua tutti a pensare al Natale, giusto e comprensibile, eppure io già da un po’ penso a fine anno, non nel senso di che fare o cosa cucinare a Capodanno, nel senso che è come se stessi facendo i conti con il 2018, tirando le somme.

Non so bene perchè ma spesso mi ritrovo a pensarci mentre non penso al Natale che quest’anno non mi sta conquistando come solitamente accade, ammetto anche di essere proiettata sul 2019, sulle tante cose che ho da fare, che vorrei realizzare, che piano piano piano prendono forma con fatica, paura, tanti dubbi.

Passiamo alla torta che è meglio…una semplice cheesecake con un abbinamento classico, arancia e cioccolato al latte, l’ho portata a cena da amici per cui non c’è la foto della fetta, l’ho decorata con del croccante e delle praline ispirata dal momento, un dolce bello sostanzioso, forse non l’ideale per un fine pasto delle feste.

Buona giornata.

 

cheesecake all'arancia e cioccolato

Ingredienti:

120 gr di biscotti Digestive

80 gr di burro morbido

500 gr di ricotta

350 gr di formaggio spalmabile

il succo di due arance

2 uova grandi

120 gr di zucchero

120 gr di cioccolato al latte

 

cheesecake al cioccolato e arancia

 

1 Sbriciolate i biscotti e lavorateli con il burro, imburrate una tortiera a cerniera, distribuite l’impasto sul fondo schiacciandolo con un cucchiaio livellandolo, mettete in frigorifero.

2 A mano in una ciotola o in un mixer lavorate la ricotta e il formaggio con lo zucchero e le uova.

3 Una volta ottenuto un composto omogeneo unite il succo delle arance.

4 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, lasciatelo intiepidire e unitelo al composto, amalgamate.

5 Versate il composto nella tortiera, infornate in forno già a caldo a 190 gradi per circa 50 minuti.

DOLCI

Red Velvet

red velvet

Una di quelle ricette che volevo provare da secoli, anni e anni, rimanda rimanda con la scusa che non trovavo mai il colorante in gel ma appena l’ho visto e pure vicino a casa non ho potuto esimermi e prenderlo.

Un dolce che a volte spaventa ma che in realtà non è difficile da realizzare, bastano alcune accortezze, in primis come già detto il colorante deve essere gel, no liquido, meglio di no in polvere che è più difficile da dosare. Secondo aspetto le basi vanno cotte in teglie diverse, o siete molto abili a tagliare la torta cuocendola in un’unica volta, come si fa per la maggior parte delle torte per intenderci o io non correrei rischi.

Tre teglie diverse vuol dire che vengono uguali perchè le pesate, sono pulite, compatte senza briciole dovute al taglio, per il resto è un dolce che non comporta particolari difficoltà, la mia ricetta nasce dopo aver visto almeno una ventina di ricette in rete che più o meno si assomigliano.

Se a Natale volete fare un figurone ve la consiglio, è bella, alta che fa la sua scena, la parte cremosa piace sempre e soprattutto giocate con la decorazione, dai classici frutti di bosco al ribes, biscottini natalizi, stelline di cioccolato, frutta secca pralinata ecc….

 

red velvet

Ingredienti:

per tre basi da 300 gr ognuna

310 g farina
270 g zucchero
10 g cacao
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
un pizzico abbondante di sale
250 g latticello (*leggi sotto come preparare il latticello fatto in casa)
220 g olio di semi
2 albumi
1 cucchiaino aceto
1 cucchiaino scarso colorante rosso in polvere o in gel

per il frosting:

250 g mascarpone
185 g formaggio spalmabile
105 g zucchero a velo
310 g panna fresca neutra

per decorare:

frutti di bosco

1.PER LA BASE: In una ciotola pesare e mescolare tutti gli ingredienti solidi: farina, zucchero, cacao, bicarbonato e sale. In un’altra ciotola pesare assieme tutti gli ingredienti liquidi: latticello, olio, albumi, aceto e colorante in polvere diluito in una piccola parte del latticello.

2 Versare gli ingredienti liquidi nella ciotola degli ingredienti solidi e mescolare energeticamente con una frusta a mano.

3 Imburrare e infarinare 3 tortiere del diametro di 15-16 cm e versare in ognuna di essa 300 g di composto.

4 Cuocere in forno statico a 175° per circa 20-25 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

5 PER IL FROSTING: Per il frosting versare in planetaria con la frusta, o in una ciotola, il mascarpone, il formaggio spalmabile e lo zucchero a velo. Mescolare fino ad ottenere un composto ben montato. A parte montare la panna ottenendo una consistenza semi-montata, aggiungerla alla crema di formaggi e continuare a mescolare finché il composto sarà ben denso.

6 ASSEMBLAGGIO: Mettere il primo disco di torta sul piatto da portata. Versare il frosting in una sac à poche con bocchetta liscia ( 1 cm) e creare tanti piccoli ciuffi sulla prima base. Adagiare il secondo disco di torta e continuare a creare dei piccoli ciuffi con la sac à poche. Posizionare l’ultimo disco di torta in superficie, decorare con altro frosting e i frutti di bosco. Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire.

Il latticello potete farlo in casa se non lo trovate pronto, prendete 125 ml di yogurt bianco magro unitevi 125 gr di latte parzialmente scremato e un cucchiaino di succo di limone, mescolate bene e lasciate riposare per mezzora. Se vi avanza dell’impasto usatelo per preparare dei muffin.

 

red velvet

colazioni salate/ Dal mondo

Pancake al salmone

pancake insieme al salmone

Eccoci entrati nel mood natalizio, tre settimane per regalarvi qualche idea, spunto per la vostra tavola, a casa mia non ci sono tradizioni particolari, di solito c’è la lasagna e fra carne e pesce sicuro carne, io preferirei pesce ma la maggior parte delle persone no.

Per il resto ogni anno si inventa qualcosa di nuovo, si rispolverano grandi classici, esperimenti ben riusciti o semplicemente si assecondano i propri gusti, onestamente mi piace di più rispetto a un menù standard o mai senza, così ogni anno c’è la sorpresa.

Questi pancake un’idea semplicissima che potete anche variare negli ingredienti, io volevo terminare un barattolo di mascarpone aperto, mai fatti prima con il mascarpone e neppure con gli albumi montati a dire il vero, sono molto soffici, a me l’impasto è piaciuto parecchio.

Perfetti per una colazione salata, un brunch ma anche aperitivo, antipasto o anche solo come pane, la colazione salata è l’utilizzo che preferisco, ogni tanto mi piace l’idea delle uova, avocado, salmone, bacon, altri salumi, french toast, croque madame, le feste sono un buon momento per godersela.

 

pancake con il salmone

 

Ingredienti:

180 gr di farina

1/2 cucchiaino di bicarbonato o lievito

3 uova a temperatura ambiente

125 gr di mascarpone

250 ml di latte

sale

salmone affumicato in abbondanza

 

pancake al salmone

1 Separate i tuorli dagli albumi, mescolate i tuorli con il latte.

2 Unite la farina e il bicarbonato setacciati, mescolate con una frusta.

3 Unite il mascarpone, regolate di sale, amalgamate bene.

4 Montate a neve gli albumi, uniteli delicatamente al composto aiutandovi con una spatola, incorporateli mescolando dal basso verso l’alto.

5 Ungete con del burro una padella antiaderente, lasciate che si scaldi poi versate mezzo mestolo di composto, lasciate cuocere fino a che non risulteranno i bordi compatti e delle bollicine in superficie, a quel punto aiutandovi con una spatola girate il pancake  e lasciate cuocere per ancora un minuto o due, proseguite nello stesso modo fino al termine del composto.

6 Presentateli con il salmone affumicato e se volete creme fraiche.

Dal mondo/ DOLCI

Torta di patate dolci arancia e spezie

torta con patate dolci arancia e spezie

Penso sia la prima volta che mangio le patate dolci, almeno che io ricordi, sicuro è la prima volta che le cucino. Avevo in mente un dolce, non so perchè non ho preso in considerazione un piatto salato, avevo in mente di usare le spezie, girovagando nel web ho trovato questa versione perfetta perchè avevo tutti gli ingredienti.

Una crema che pare quasi una mousse, si scioglie in bocca e il giorno dopo ancora più buona, per me promossa e da rifare, magari con qualche variante giusto per sperimentare un po’.

In questi giorni mi sono venute alcune ricette natalizie che condividerò con voi, più o meno ho scelto cosa fare, niente menù dall’antipasto al dolce anche perchè è tardi, ridendo e scherzando manca già meno di un mese.

Ultimo venerdì di novembre, un mese strano, volato, una salute così così, una bella cena ligure, una cena di compleanno da amici, un altro compleanno con gli amici storici, quelli di sempre, anche con qualche amico che non vedevo da secoli, un progetto importante che piano piano si sta completando, un paio di bei libri, qualche momento di fatica, dubbi, serate con copertina sul divano.

 

torta di patate dolci spezie e arance

 

Ingredienti:

250 gr di farina

125 gr di burro

12 gr di zucchero a velo

2 tuorli

2 patate americane grandi

2 uova

200 ml di panna fresca

80 gr di zucchero

mix spezie cannella, cardamomo, noce moscata

succo di un’arancia

 

torta di patate dolci arancia e spezie

1 Preparate la frolla lavorando insieme la farina, i tuorli, lo zucchero e il burro, una volta ottenuta una pasta compatta e omogenea, fate riposare mezzora in frigorifero.

2 Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e cuocetele o saltate con acqua in padella o al vapore, lasciate intiepidire poi schiacciatela per formare una purea, io per avere una purea uniforme ho utilizzato il mini pimer.

3 Aggiungete alla purea di patate la panna, lo zucchero, le uova, le spezie e il succo di arancia, amalgamate bene.

4 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate uno stampo, se usate quello tondo circa 24/26 cm, stendete con le mani la frolla, equiparate bene i bordi.

5 Versate la crema, distribuitela in modo uniforme, infornate per un’ora circa, sfornate e lasciate intiepidire prima di servire, ottima anche il giorno dopo, orse anche meglio.

DOLCI

Mud cake alle tre creme

mud cake alle tre creme

Oggi questo blog compie cinque anni, mamma mia!

Sognavo una torta bellissima, me l’ero immaginata, la decorazione, le creme, i dettagli, dove esporla con che sfondo, tutto mi ero immaginata e invece….

Quando l’ho realizzata è successo di tutto, lo stampo che mi serviva era da mia mamma, quello che ho dovuto utilizzare non andava bene, ho dovuto creare la versione mini quindi addio precisione, mentre preparavo la crema è suonato il campanello quasi si brucia il cioccolato.

Mentre la guarnivo un urlo in strada per cui una seconda crema mi è caduta, pavimento da lavare, crema da rifare, metà della frutta presa era spappolata, la stabilità dei tre strati messa a dura prova, nel mentre ha iniziato a diluviare sono calate le tenebre.

Una delle due mini mud mi è caduta sul tavolo, preparare la seconda, metto le candele la cera inizia a colare alla velocità della luce e infatti potete ammirarla sullo sfondo del mobile dove in un secondo ho fotografato, insomma alla fine ero stremata.

Avrei potuto non pubblicare ma invece lo faccio comunque, un pezzettino virtuale per ognuno di voi che ha contribuito ad arrivare fin qui con me, cinque anni di prove, successi, fallimenti, incontri, crescita, cambiamenti, belle foto, foto oscene, ricette rifatte all’infinito, altre che dopo una volta va bene così, commenti bellissimi, grandi insegnamenti, tante parole, a seconda della giornata, dell’umore, del clima, del luogo in cui mi trovavo, scoperte, nuovi ingredienti, grandi classici, delusioni, divertimento, tempi lenti, la magia della lievitazione, le colate di cioccolato, il profumo della cipolla che soffrigge, la bellezza della pasta fresca, la lenta cottura di un arrosto.

Grazie grazie grazie grazie grazie, davvero, di cuore, se mi avessero detto che saremmo arrivati fin qui non ci avrei creduto!

Per la torta:

per la mud cake trovate la ricetta qui

é la stessa torta in versione mini e con la frutta.

mud cake alle tre creme

DOLCI

Donuts al cioccolato

donuts al cioccolato

Foto bruttissime, scattate al volo prima che me li sottraessero di mano per divorarli. Una blogger seria non li pubblicherebbe ma io preferisco privarvi di questa delizia.

Non li avevo mai fatti, a dire il vero anche mangiati poche volte, ho visto la ricetta su una rivista e mi sono lanciata senza avere minimamente idea di come dovesse essere l’impasto, che consistenza dovesse avere, ecc….direi buona la prima a giudicare dai commenti.

Un mercoledì che profuma di vacanza, di ponte lungo, di prime serie avvisaglie di autunno per cui un bel caminetto, una bottiglia di vino, il calore del forno mentre cuociono  le caldarroste o un succulento arrosto, fanno piacere così come una coperta sul divano, una tisana bollente prima di dormire.

Io starò a casa, torno da due giorni quasi tre in Umbria molto intensi, con una tappa anche a Roma, il tutto sempre accompagnato da forte vento, nubifragi, pioggia, poche ore di sonno, un viaggio di ritorno allucinante, motivo per cui, complice un meteo previsto non proprio amico, starò a casa, voi che farete di bello? Magari i donuts!

 

donuts al cioccolato

Ingredienti:

per circa 15 donuts

250 gr di farina manotoba

200 gr di farina + quella per stendere l’impasto

150 gr di zucchero a velo

12 gr di lievito di birra

240 ml di latte

60 gr di burro

3  tuorli

30 gr di zucchero

30 gr di cacao

sale

olio di semi

donuts al cioccolato

 

1 Sbriciolate il lievito in una ciotolina, unite un cucchiaino di zucchero e 2 cucchiai di acqua tiepida, mescolate.

2 In una ciotola o nella planetaria versate le due farine, il latte, il burro morbido tagliato a pezzetti, i tuorli, lo zucchero rimasto e il lievito sciolto, unite un pizzico di sale, iniziate a impastare per circa cinque minuti, se non usate la planetaria utilizzate le fruste elettriche. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare 1.30 h.

3 Stendete l’impasto sul piano di lavoro infarinato, altezza 1 cm e mezzo, ricavate con un coppapasta dei dischi, con un coppapasta piccolo create al centro la forma della ciambella, lasciate lievitare altri 40 minuti.

4 Versate abbondante olio in una padella, una volta ben caldo friggete i donuts tre minuti circa per lato, dovranno risultare ben dorati, scolate su un foglio di carta assorbente e lasciateli raffreddare.

5 Preparate la glassa mescolando il cacao, lo zucchero a velo e il latte, immergete le ciambelle nella glassa lasciandola colare su una gratella posta sotto alle ciambelle, lasciate che la glassa risulta ben rappresa sulla ciambella prima di servire.

Dal mondo/ DOLCI

Cookies alle mele cannella e nocciole

cookies con nocciole mele e cannella

Amore puro per i cookies, tendenzialmente al cioccolato ma vanno bene sempre, anzi mi piace assaggiarne e sperimentarne di nuovi, mischiare ingredienti, tentare abbinamenti bizzarri e non.

Questi li ho visti da Mary del blog Un’americana fra gli orsi, lei è una delle persone più carine, gentili, dolci, affettuose che ho conosciuto, purtroppo solo virtualmente, aprendo un blog.

Sul suo blog potete trovare tante ricette carine, c’è un po’ di tutto dai dolci ai primi, torte salate, sfizi e tanto altro, sempre da lei ho preso la ricetta dei cookies (si li amo alla follia!) zucca e cioccolato, provateli, creano dipendenza.

Visti questi ho voluto subito provarli curiosa ma anche certa che fossero fantastici perchè il trittico mele, cannella e nocciole è ottimo, dopo l’assaggio confermo al mille per mille.

Ora una tazza di te, la seconda, e mi metto al lavoro, non senza un altro biscotto.

Copio e incollo la ricetta di Mary non avendo cambiato una virgola.

 

cookies alle mele cannella e nocciole

 

Ingredienti:

1 uovo intero

50 g di zucchero di canna (per me chiaro e bio)

50 g di zucchero semolato

un pizzico di sale

1 cucchiaino abbondante di cannella

80 g di olio di semi (per me girasole)

50 g di nocciole tritate grossolanamente

250 g di farina 00

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 mela grande tagliata a pezzetti piccoli

zucchero q.b per completare

 

cookies alle nocciole mele e cannella

 

Procedimento

Mettete l’uovo, lo zucchero, il sale e la cannella in una ciotola e mescolate con un cucchiaio o una spatola. Incorporate l’olio, aggiungete le nocciole e poi la farina setacciata con il levito. Se necessario aiutatevi con le mani. Per ultimo, incorporate i pezzetti di mela nell’impasto. Riscaldate i forno a 180°. Mettete qualche cucchiaio di zucchero in una ciotolina. Aiutandovi con un cucchiaio, prelevate piccole quantità d’impasto e fate delle palline. Intingete la parte superiore delle palline nello zucchero e mettete su una placca foderata con carta forno. Appiattite le palline leggermente e infornate per 18/20 minuti o fino a doratura leggera.

 

 

DOLCI

Pancake alla zucca cannella e cioccolato

Pancake alla zucca cannella e cioccolato

Finalmente stagione della zucca, che a dire il vero  da sola non è che mi entusiasmi particolarmente ma trovo si sposi bene con tutto o quasi.

Ottima nel dolci, ripiena, farcita, come contenitore per una pasta, una minestra, ci si prepara dai muffin a un tortino, il sugo o il minestrone, crema intesa come vellutata ma anche da unire al cioccolato ecc….qua trovate tante idee diverse su come utilizzarla.

L’idea dei pancake è nata per caso, volevo preparare un dolce ma non avevo tanti ingredienti e ne’particolare ispirazione, nel mentre che ragionavo ho visto in frigorifero un sacchettino con un po’ di zucca già pulita, già tagliata, in un istante si è materializzata l’idea.

Devo dire che mi sono piaciuti tantissimo, non avrei detto nel senso che i pancake mi piacciono ma sono fra i dolci che preferisco, buoni ma c’è di molto meglio, invece sono riuscita a trovare il giusto mix fra zucca, cannella e cioccolato e sono venuti buonissimi.

Ingredienti:

2000 gr di farina 00 bio

100 gr di zucca

1 uovo

200 ml di latte (io senza lattosio)

150 gr di zucchero di canna

1 cucchiaino di lievito

1 cucchiaio di gocce di cioccolato

mezzo cucchiaino di cannella

burro per la padella

 

pancake alla zucca cioccolato e cannella

 

1 Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, la cannella il lievito, mescolate.

2 Lessate la zucca e spappolatela, lasciate intiepidire.

3 Unite l’uovo e il latte, mescolate con una frusta.

4 Unite la zucca e le gocce di cioccolato, mescolate.

5 Ungete con il burro una padella antiaderente, fatela scaldare bene poi versate poco più della metà di un mestolo di composto, lasciate cuocere due tre minuti fino a che non vedete comparire delle bolle in superficie, girate il pancake con una spatola, fate cuocere per un minuto. Proseguite fino al termine della pastella.

DOLCI

Tarte au citron

torta cioccolato e limone

Il cioccolato si sa sta bene con tutto! Qualcuno storce il naso ma anche cioccolato e limone sono una bella accoppiata.

Siamo abituati a vederlo abbinato ai lamponi, le fragole, le arance, le pere, le banane, le pesche, i cachi ecc….con il limone so che tanti lo trovano un accostamento insolito, particolare, che non piace a tutti.

Ecco, ho voluto provare, non li avevo mai abbinati se non prendendo i gusti del gelato cioccolato e limone, per me promosso, sicuramente un sapore diverso dal solito, preciso che la quantità di cioccolato non è tanta, giusto quella che si vede sulla superficie non nella crema.

La ricetta è tratta dal libro Il piccolo libro di Chocolat di Joanne Harris, penso che tutti abbiano visto il film con Johnny Deep e Juliette Binoche, se siete amanti del cioccolato come me e come me collezionate libri sul tema, ve lo consiglio, c’è qualche ricetta chicca.

 

torta al limone e cioccolato

 

Ingredienti:

75 gr di burro freddo

per la frolla

150 gr di farina

25 gr di zucchero

1 uovo

per la crema:

2 uova

50 gr di zucchero

succo di due limoni e scorza

175 ml di panna

per la ganache:

60 gr di cioccolato fondente

100 ml di panna

 

torta al limone con ganache al cioccolato

 

1 Preparate la frolla lavorando insieme tutti gli ingredienti, quando avrete ottenuto una palla riponete in frigo mentre preparate la crema.

2 Preparate la crema, sbattete le uova con lo zucchero, unite il succo di limone e la scorza e la panna, mescolate.

3 Fate la ganache sciogliendo a bagnomaria il cioccolato poi una volta fuso unite il cioccolato e mescolate, togliete dal fuoco.

4 Accendete il forno a 190 gradi, imburrate una teglia diametro 22, stendete la frolla, coprite con un foglio di carta forno, coprite con fagioli secchi o riso, infornate per venti minuti.

5 Dopo venti minuti abbassate il forno a 150 gradi e cuocete togliendo i fagioli altri dieci minuti.

6 Aggiungete la crema al limone e versandola dall’alto in modo irregolare la ganache, lasciate cuocere per trenta minuti a 150 gradi fino a che la crema non si sarà rappresa, sfornate e lasciate raffreddare.

carne/ Dal mondo/ Primi/ verdure

Noodles con pollo e peperoni

Noodles con peperoni e pollo

Un’accoppiata vincente pollo e peperoni, sempre ottimi per me che amo il genere, ho voluto prepararli insieme ai noodles e una salsina speziata al punto giusto, non troppo ma neanche che non si sente.

Amo molto la cucina orientale, sono tantissime le ricette che vorrei provare e credo che non ci riuscirò perchè la varianti di uno stesso piatto sono infinite, basta cambiare una spezia, aggiungere un’erba che cambia tutto, largo spazio al lemon grass, allo zenzero fresco, al curry, rosso, verde, classico, alla salsa di soya, al tamari, alla salsa agrodolce, il tamarindo e tanto tanto altro.

A Milano c’è un negozio bellissimo, una sorta di paradiso terrestre per gli amanti della cucina straniere, orientale ma anche africana, sud americana, del Medio Oriente, ecc…..un emporio a due piani dove comprerei tutto, dove trovi chicche particolari che nei semplici supermercati è difficile trovare e che spesso non ci sono neanche nei negozi etnici, devo tornarci presto.

Se avete qualche bel piatto orientale particolare da consigliarmi sono molto contenta.

 

noodles con pollo e peperoni

 

Ingredienti:

per due persone

2 petti di pollo (circa 100 grammi)

1 peperone medio giallo o rosso

180 gr di noodles

25 ml di salsa di soia

30 gr di zucchero di canna

1 spicchio di aglio

10 gr di zenzero fresco

25 gr di miele

acqua q.b.

1 Lavate e pulite il peperone, tagliatelo a listarelle e poi a pezzetti, fatelo cuocere a vapore o in padella per circa 15 minuti, deve essere cotto ma croccante, mettetelo da parte.

2 In una padella antiaderente mettete la salsa di soia, il miele, lo zucchero, l’aglio tritato, lo zenzero grattugiato o tagliato e fettine, cuocete a fuoco medio mescolando, piano piano comincerà ad addensare, aggiungete un filo d’acqua rendendola mediamente liquida.

3 Tagliate il pollo a tocchetti mettetelo a cuocere nella salsa, dopo circa una decina di minuti aggiungete i peperoni e lasciate insaporire mescolando, state attenti che la salsa non si asciughi, non si attacchi, non diventi troppo densa, tenete un po’ d’acqua sempre pronta accanto qualora servisse aggiungerne.

4 Cuocete i noodles come da istruzioni, saltati tre quattro minuti in padella con il condimento, servite subito caldi.

CONSIGLIA Linguine con gamberoni e cognac