Browsing Tag:

Frutta

DOLCI

Crostata soufflè pere e cioccolato

crostata soufflè pere e cioccolato

Una torta che è una vera bomba, di calori, di bontà, di contrasti, dal quasi spumoso del soufflè al croccante della frolla, all’incontro con le pere e il cioccolato, penso una delle torte migliori degli ultimi mesi, anni.

Spunto preso da una  rivista di qualche anno fa un po’ rivisitato, come sempre non resto fedele mai alla ricetta, neanche nei dolci, ambito in cui solitamente è importante rimanere fedeli alle istruzioni.

Finisce che cambio, tolgo, aggiungo sempre qualcosa, niente di che, magari dice farina di riso, non ce l’ho, uso la 00, o qua diceva di mettere la confettura di pere sul fondo per me era troppo non l’ho messa, la vanillina mai usata in vita mia, qua ci volevano anche le noci, omesse.

Comunque sia usate uno stampo 22-24 così la torta si distribuisce alla perfezione, io ho usato un 18 e se guardate bene la parte soufflè supera la frolla, niente di grave ma se volete essere precisi tenete a mente questo aspetto.

Seimila cosa da fare e piove, ma non era meglio la neve?!?!?!

 

torta alle pere e cioccolato soufflè

 

Ingredienti:

170 gr di farina 00

50 gr di farina di mandorle

130 gr di burro morbido

80 gr di zucchero a velo

1 uovo

20 gr di cacao amaro

130 gr di cioccolato fondente al 70

2 uova + 6 tuorli

50 gr di zucchero

130 ml di panna fresca

2 pere medie

zucchero a velo

 

torta soufflè pere e cioccolato

 

1 Preparate la frolla, tritate le mandorle per ottenere la farina se non l’avete già pronta, lavorate il burro con lo zucchero a velo fino a ottenere una crema omogenea, unite la farina di mandorle e l’uovo, amalgamate.

2 Unite il cacao, la farina 00 setacciati, amalgamate fino a ottenere un impasto omogeneo, compatto, formate una palla, copritela con un telo, mettete in frigorifero per due ore.

3 Sciogliete il cioccolato e la panna insieme a bagnomaria.

4 Montate le uova, i tuorli e lo zucchero con le fruste per dieci minuti, delicatamente con una spatola unite il composto di cioccolato.

5 Stendete la pasta su un piano infarinato o fra due fogli di carta forno, imburrate una teglia, stendete la pasta, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, coprite con carta forno e versate dei fagioli secchi, coprite bene la superficie, cuocete in forno caldo a 180 gradi per 20 minuti.

6 Mentre la pasta cuoce, sbucciate le pere e cuocetele tagliate a pezzetti per una decina di minuti in una padella antiaderente, devono giusto ammorbidirsi, se sono sugose non serve liquido perchè non attacchino, se non lo sono unite un filo d’acqua.

7 Togliete lo stampo dal forno, portate la temperatura a 210, togliete i fagioli, versate le pere sul fondo, distribuitele uniformemente, versate il composto di cioccolato, infornate e cuocete per 25 minuti, lasciate intiepidire, servite spolverizzata di zucchero a velo o cacao.

Primi

Orecchiette con cavolfiore pere e pancetta

orecchiette con pere pancetta e cavolfiore

Ricetta di Sale&pepe, vista tempo fa mi aveva incuriosita questo contrasto fra cavolfiore e pere/pancetta, che pere e pancetta si sposassero perfettamente lo sapevo ma con il cavolfiore non avevo mai assaggiato niente di simile.

Devo dire niente male, il tocco di pecorino regala quel sapore deciso che ben si incontra con gli altri, una prova che vi consiglio se avete voglia di provare sapori insoliti, cambiare un po’, proporre un nuovo piatto.

Amo i primi e la loro infinita versatilità, come formati, cotture, consistenze, tipologie di farine, parlo proprio di tutti i primi dai pizzoccheri al risotto, dalla polenta agli gnocchi e la pasta, lunga, corta, fresca, le minestre, le zuppe, le vellutate, il riso, i cereali.

Non si smette mai di divertirsi, di provare, abbinare, osare, inventare.

Il vostro primo preferito? io il mio podio ce l’ho, non in ordine di importanza ma dico pizzoccheri, pasta al pesto, pasta con broccoli acciughe olio aglio e peperoncino e poi, lo so, siamo a quattro, le lasagne.

 

orecchiette con cavolfiore pere e pancetta

 

Ingredienti:

per due persone

mezzo cavolfiore di medie/piccole dimensioni

180 gr di orecchiette

1 pera media

0,5 dl di vino bianco

100 gr di pancetta affumicata a cubetti

2/3 cucchiai di pecorino grattugiato

olio evo

sale e pepe

 

orecchiette con pancetta pere e cavolfiore

1 Pulite e tagliate a cimette il cavolfiore, lessatelo, sarà cotto più o meno in 25 minuti, provate con una forchetta.

2 Sbucciate la pere togliete la parte interna e tagliatela  a pezzetti.

3 In una padella antiaderente rosolate la pancetta, unite le pere, fate sfumare con il vino, regolate di sale e pepe, lasciate cuocere a fuoco moderato per 3-4 minuti.

4 Mettete a bollire l’acqua, salate e cuocete le orecchiette, nel mentre unite il cavolfiore alle pere e pancetta, mescolate a fuoco vivo, scolate le orecchiette, saltate con il condimento per un paio di minuti, spolverate con il pecorino e il pepe, servite.

DOLCI

Muffin al cioccolato bianco, mirtilli e panna

muffin al cioccolato bianco con mirtilli e panna montata

Io che vi propongo una ricetta cuoriciosa non si è mai visto ma quando hai degli stampini a forma di cuore e duemila cuori di carta vuoi non usarli? e allora ecco un dolcetto semplicissimo ricoperto con una montagna di panna montata per renderlo più calorico e festoso.

Va detto che ci sono dei dolci di San Valentino meravigliosi, il cuore impazza ovviamente ma a volte viene utilizzato in modo davvero originale, colorato, divertente, ho visto su alcune bacheche e pagine instagram dei piatti veramente spettacolari, cuori in 3d, cuori che si aprono ed escono creme di diversi colori tipo arcobaleno, torte cuore con tanti strati e decorazione a cuore complicatissime, intrecciate.

La pasticceria quanto a fantasia, decorazione, inventiva, abbinamenti è qualcosa di unico, inimitabile, ormai circolano dolci che sono opere d’arte, che quasi non vorresti mangiare perchè troppo belli.

Ma oggi è anche carnevale in quasi tutta Italia, se non sbaglio a Milano è settimana prossima, un trionfo di chiacchiere, castagnole, frappe, krapen, fritto a gogo e io non ho fatto niente…..ma qualcosa tipo donuts prometto di farli. Voi che avete preparato per queste feste? Buona giornata!

 

muffin al cioccolato con panna e mirtilli

Ingredienti:

130 gr di cioccolato bianco

250 gr di farina

100 gr di burro

1 bustina di lievito

80 gr di zucchero

2 uova

1,5 ml di latte

100 gr di mirtilli disidratati

250 ml di panna fresca

 

muffin al cioccolato bianco con mirtilli e panna

 

1 Sciogliete il burro.

2 In una ciotola mettete la farina, lo zucchero e il lievito, mescolate.

3 unite le uova, il latte e il burro, amalgamate fino a ottenere un composto omogeneo.

4 Unite i mirtilli e il cioccolato tritato grossolanamente (potete tranquillamente usare le gocce se preferite), amalgamate.

5 Riponete il composto per trequarti negli stampini, i miei di silicone quindi non ho imburrato, infornate in forno caldo a 180 gradi per circa 25 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire.

6 Eliminate delicatamente gli stampini estraendo i muffin, montate la panna fredda con uno/due cucchiai di zucchero, guarnite i muffin con un cucchiaio o con la sach a poche.

 

muffin ai mirtilli panna e cioccolato bianco

DOLCI

Custard Tart

custard tart

Amo i dolci al limone, qua ne trovate diversi, un po’ come per le mele esistono migliaia di versioni, forse per tutta la frutta, più spesso mi sono incappata in dolci di mele e limone per cui mi viene da pensare a questi due frutti.

Qua trovate la crostata con il lemon curd, mio grandisimo amore, una pizza di crema al limone e confettura, la cheesecake al limone, i biscotti crinkle, panna cotta, crema limone e zenzero e altre.

Questa mi ha incuriosita per la presenza della panna nella crema, così non l’avevo mai sperimentata, la ricetta l’ho vista sulla rivista Ci Piace, realizzata da un’altra blogger, per me divina, da fare e rifare mille volte, apportando anche qualche variante/modifica.

Ultima ricetta di gennaio, mese strano, non direi volato, anche se Natale mi sembra sia stato secoli fa, tanti pensieri, tante idee, qualche novità, pochissima vita sociale, la trasferta a Monaco, direi un mese interlocutorio, il vostro come è stato? Buona giornata!

 

torta al limone

 

Ingredienti:

per la frolla:

300 gr di farina 00

40 gr di farina di mandorle

100 gr di zucchero (io normale, la ricetta originale dice a velo)

180 gr di burro a temperatura ambiente

1 uovo grande

1 pizzico di sale

per la crema:

300 ml di panna fresca

200 ml di latte

3 uova + 3 tuorli

130 gr di zucchero

succo di due limoni

 

torta con crema al limone

 

1 Preparate la frolla lavorando il burro con lo zucchero, dovrete ottenere  una crema omogenea, unite l’uovo, il sale, la farina di mandorle e per ultima la farina 00, impastate fino a ottenere una pasta compatta omogenea, coprite con la pellicola e fate riposare due ore in frigorifero.

2 Preparate la crema poco prima di tirare fuori la pasta, scaldate il latte e la panna, nel mentre sbattete le uova e i tuorli con lo zucchero, non occorre sbattere a lungo.

3 Unite il succo dei limoni alle uova, una volta che il latte e la panna saranno caldi non bollenti, unite il composto di uova, mescolate.

4 Accendete il forno a 160 gradi, stendete la pasta circa 5 mm, imburrate una teglia a cerniera, distribuite la pasta  facendo attenzione ai bordi che siano ben allineati, bucherellate il fondo con la forchetta, coprite con un foglio di carta forno, coprite con fagioli secchi o riso, cuocete per 15 minuti.

5 Togliete la carta con i fagioli e continuate a cuocere per dieci minuti, dopo alzate il forno a 180 gradi, versate la crema e cuocete 35 minuti, deve rassodarsi, lasciate raffreddare, servite, se volete spolverizzate di zucchero a velo o scaglie di mandorle, io uno zucchero al limone.

DOLCI

Cupcake pere e cioccolato

cupcake alle pere e cioccolato con mascarpone e cioccolato bianco

Dolci non ve ne ho proposti molti per queste feste, più piatti salati o creme e biscotti e allora ecco un dolcetto che potete gustare sempre, sia a fine pasto, anche se ammetto che a fine pasto prediligo altri tipi di dolci, che a merenda, colazione, portarlo da amici o regalarlo.

Ammetto che volevo anche utilizzare quegli zuccherini natalizi che mi ha regalato un’amica, molto carini, e i bambini li adorano, anzi potrebbe essere motivo di discussione decidere quale avere; quest’anno ho cercato di preparare ricette con tutti gli stampini, pirottini, decorazioni che avevo, così l’anno prossimo cambio e posso acquistarne di nuovi.

Quest’anno infatti ho realizzato di avere ancora parecchie cose dell’anno scorso e quindi non ho preso niente decisa a usare quanto avevo già ma l’anno prossimo mi lancio in nuovi decori, stampi, tovaglioli e quant’altro.

Ieri sera sono andata al cinema a vedere Wonder, ve lo consiglio davvero, un film struggente ma anche divertente, a tratti crudele ma una bella lezione di vita, diciamo che c’è tutto, battute belle, tristezza, dolore, risate, momenti strazianti e commoventi.

Buon week end della befana!

 

cupcake pere e cioccolato

 

Ingredienti:

160 gr di farina

mezza bustina di lievito

30 gr di cacao amaro

2 uova grandi

150 gr di zucchero

100 gr di cioccolato fondente

100 gr di burro

2 pere medie

3 cucchiai di mascarpone

100 gr di cioccolato bianco

zuccherini di natale

 

cupcake pere e cioccolato con crema al mascarpone

 

1 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro, entrambi tagliati a pezzetti.

2 In una ciotola mescolate la farina, il lievito e il cacao.

3 Unite le uova e lo zucchero, amalgamate.

4 Sbucciate le pere e tagliatele a pezzetti grossolanamente, unitele al composto.

5 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate uno stampo o ricopritelo di carta forno.

6 Versate il cioccolato e il burro fusi nel composto e amalgamate, versate il composto nello stampo livellando la superficie, infornate per 40 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.

7 Fate fondere il cioccolato bianco poi unitelo al mascarpone fino a ottenere una crema omogenea, distribuitela sui cupcake con un cucchiaio o una sach a poche, aggiungete lo zucchero di natale.

carne

Arista con prugne e castagne

arista con prugne secche e castagne

I grandi arrosti sono un classicone del Natale, ripieno di tutto e di più, dalla frutta secca ai salumi, dai formaggi alle verdure, arrotolati, farciti, cuciti o a tasca, raramente manca un piatto di carne sulla tavola delle feste anche se forse è sempre meno presente negli ultimi anni.

Il mio ammetto, colmo di avanzi, le castagne da finire, mezzo melograno, il latte un fondino, tutti ingredienti che fra loro si sposano a meraviglia, cottura in forno, tanto profumo.

Mentre mi leggete io sarò oltre oceano, a Chicago, trascorrerò il Natale da mio fratello, al mio ritorno vi racconterò cosa si mangia di tipico e immancabile negli USA, al momento mentre vi scrivo non ho la minima idea di cosa troverò sulla tavola.

Ci aggiorniamo presto!

 

arrosto con prugne secche e castagne

 

Ingredienti:

800 gr di arista

100 ml di latte

olio evo

rosmarino

100 gr di prugne denocciolate

80 gr di castagne già lessate

melograno

sale e pepe

 

arrosto con prugne e castagne

 

1 Prendete una pirofila mettete sul fondo l’olio e il rosmarino, adagiatevi la carne intera.

2 Accendete il forno a 200 gradi, mentre si scalda tagliate grossolanamente le castagne a pezzetti, lasciate qualcuna intera, stessa cosa fate con le prugne, mettete nella pirofila, insieme al melograno, salate e pepate, infornate per 15 minuti.

3 Dopo 15 minuti girate la carne e aggiungete il latte bagnando la superficie, fate cuocere per 45 minuti. Sfornate, fate raffreddare e tagliate a fette sottili.

 

arista con prugne e castagne

Pesce

Tartare di salmone e avocado

tartare di salmone e avocado

Il salmone un classicone del Natale, difficile che manchi a qualche cena, in un buffet o forse per me è un abitudine perchè da sempre a mio papà ne regalano i clienti.

La tartare è un’idea geniale se amate carne e pesce crudo, ovviamente di ottima qualità e controllato, si prepara in un attimo e potete sbizzarrirvi marinandoli, aggiungendo erbe aromatiche, frutta, verdura, spezie e altro.

Preparate se volete una salsa, maionese semplice o all’aglio, all’aneto, al prezzemolo, della senape, della salsa tipo tonnato, tipo cocktail, altrimenti gustatela in purezza con solo olio limone sale e pepe come la mia.

Ormai ci siamo, dieci giorni a Natale e come sempre se prima lo aspetto, mi piace, quando si avvicina mi mette un po’ tristezza, malinconia, il giorno di Natale poi prima finisce meglio è, lo so, sembro matta, prima mi piace, parlo di addobbi, menu, regali e lucine e poi quando arriva nulla.

Da sempre lo vivo così, diciamo che più si avvicina più cerco di non pensarci e voi? come vivete il periodo natalizio?

 

salmone e avocado in tartare

Ingredienti:

per due persone

200 gr di salmone fresco pulito

1 avocado maturo

olio evo

sale pepe

limone

1 Tagliate il pesce e pezzetti piccoli, tipo quadratini.

2 Sbucciate l’avocado e tagliatelo a pezzetti piccoli.

3 Mescolate insieme i due ingredienti con abbondante limone, condite con olio sale e pepe.

4 Con un coppapasta date la forma alla tartare, consiglio di farlo direttamente nel piatto dove mangerete, lasciate in forma una decina di minuti, se volete anche in frigorifero, togliete delicatamente il cappapasta, servite a temperatura ambiente.

Creme/ DOLCI/ Senza categoria

Orange curd alla cannella

crema spalmabile all'arancia e cannella

Ricetta semplice semplice, buona e profumata per insaporire il panettone, le fette biscottate, una fetta di pane ma anche regalino carino, economico, che si conserva per un paio di settimane.

Arancia e cannella un classicone, ammetto che io e le arance abbiamo un rapporto strano, per esempio mi piace molto la spremuta ma per nulla la marmellata di arance, se amare poi……odio!

I curd si possono preparare praticamente con tutta la frutta, albicocche, pesche, limone, melograno, pere, mele e altro, basta che siano frutti succosi, ecco la banana meglio di no, pensate anche a cachi, prugne, frutti di bosco, fragole, una ricetta sempre uguale per crearne tanti diversi.

Giornata molto piena, corro a immergermi nelle mie attività, buon martedì.

 

crema con arancia e spezia alla cannella

 

Ingredienti:

4 uova

200 gr di zucchero

120 gr di burro

succo di due arance

cannella

 

 

1 Sbattete le uova e lo zucchero in una casseruola fino a ottenere un composto spumoso e chiaro.

2 Spremete le arance e versate il succo sul composto.

3 Unite il burro, mettete sul fuoco medio, mescolate fino a che non si addensa, alla fine unite la cannella quantità a piacere, lasciate intiepidire e trasferite in vasetti, conservare in frigorifero.

 

crema all'arancia e cannella

carne

Arrosto con le mele al Porto

arrosto di maiale con mele e porto

Ogni tanto carne, qua non ne vedete mai molta perchè molta non ne viene mangiata, più facile che la mangi quando sono in giro, magari un piatto particolare come qualche settimana fa a Bologna, il piccione, o qualche volatile ripieno che io non saprei farcire ecc…

L’arrosto per me è un classicone, ho visto mia mamma prepararlo migliaia di volte, classico o con le albicocche, al latte, con la senape, con le patate, con qualche liquore, lo associo a un momento di festa, tipo la domenica i pranzi in famiglia, onestamente non so perchè dato che a casa mia la domenica non è mai stata il giorno in cui ci si trova per pranzare insieme.

Comunque sia, con le mele e il Porto, dolce, aspro, un mix per me perfetto, mettici la panna ad ingentilire il tutto ed è un signor piatto da solo o con verdure, patate, sformati ma anche un’insalata semplice.

Mi piace molto l’abbinamento frutta con il salato, con l’arrosto ci sta benone tanta frutta, dall’uva alle prugne, dalle albicocche ai frutti rossi, avete mai provato pollo e pesche? ciliege e mortadella? tonno fresco e anguria? potrei dirvene tanti altri ma soprattutto se non l’avete fatto vi consiglio di provare!

 

arrosto con le mele e il vino porto

 

Ingredienti:

1 kg di lonza

2 mele medie golden

100 ml di panna

3 cucchiai di Porto

sale

pepe

olio evo

mix di rosmarino, origano, maggiorana, salvia

 

arrosto con le mele al porto

 

1 Lavate bene le mele e tagliatele a fette tenendo la buccia.

2 In una casseruola a sponde alte versate due tre cucchiai abbondanti di olio, fate scaldare a fiamma viva per due minuti poi mettete la carne, fatela rosolare bene da entrambi i lati.

3 Regolate di sale, pepe e unite il mix di erbe, va bene fresco o anche un mix già pronto, versate la panna e il Porto, abbassate la fiamma lasciandola circa a metà (fuoco medio), fate cuocere per 40 minuti girandolo a metà cottura, servite caldo.

NOTE: la quantità di panna e Porto può variare a seconda dei vostri gusti e anche da quanto sughetto volete, assaggiate e trovate il vostro giusto mix, la presenza delle erbe idem, potete non metterle, metterne altre, per esempio anche cannella, chiodi di garofano, noce moscata ci stanno bene, cercate il vostro gusto.

 

DOLCI

Apple pie

torta di mele alle spezie

Mi chiedo come possa essere possibile che su queste pagine manchi questa torta, l’ho preparata tante volte ed è forse la torta di mele che preferisco perchè si lo ammetto, non sono un amante delle torte di mele!  Buone sono buone ma preferisco altri generi fra le torte da credenza, tipo amaretti, crostata, paesana ecc…

Un classico fra i classici, chi non la conosce, se poi avete una certa età (non pensate che sia decrepita…) ricorderete nonna papera sfornare questa torta, perfettamente tonda, farcitissima di mele, rustica, casereccia, io ho in mente l’immagine scolpita.

Una torta semplicissima da fare perchè in fonda una volta pronta la frolla il gioco è fatto, non ci sono molti ingredienti, niente preparazioni, strati, consistenze, nulla di nulla, se poi la servite con della panna montata o una pallina di gelato alla crema o vaniglia, la morte sua!

E’ venerdì, regalatevi questa torta per la colazione, la merenda, la gita fuori porta in queste giornate che almeno a Milano sono belle e nelle ore centrali della giornata, anche calde, e se dovesse essere brutto tempo invitate amici a casa e godetevi tutti insieme questo scrigno di dolcezza.

 

torta alle mele americana

Ingredienti:

per la frolla (dovrete ottenere due dischi)

440 gr di farina

2 uova + 2 tuorli

250 gr di burro

120 gr di zucchero

5 mele renette

1 cucchiaino di cannella

noce moscata q.b.

100 gr di zucchero

1 cucchiaio di farina

1 limone

burro per la teglia

 

torta alle mele speziata

 

1 Preparate la frolla impastando insieme tutti gli ingredienti, il burro freddo tagliato a pezzetti, lavorate fino a ottenere una pasta liscia compatta e omogenea, riponete in frigorifero.

2 Sbucciate e tagliate a tocchetti grossolanamente le mele, riponetele in una ciotola, unite le spezie, lo zucchero, la farina e il succo di limone, mescolate.

3 Imburrate bene uno stampo a cerniera o una tortiera, con il mattarello stendete la pasta dividendola in due, dovrete ottenere due dischi di cui uno, quello superiore un po’ più grande.

4 Stendete il disco più piccolo sulla tortiera, circa 5-6 mm, fate bene aderire ai bordi, la pasta deve un po’ sbordare la teglia, aggiungete il ripieno, distribuitelo equamente, ricoprite con il disco di pasta più grande, chiudete bene i bordi e se volete decorate con la frolla che resta o create una specie di cornicione l’importante è che i due lembi di pasta siano chiusi perfettamente.

5 Accendete il forno 180 gradi mentre si scalda incidete con un coltello la superficie dalla torta, quattro taglietti di circa 4 cm, dalla foto si intuisce come, infornate per 50 minuti, sfornate, mangiate tiepida o a temperatura ambiente.

 

torta alle mele

 

CONSIGLIA Torta al cioccolato