Browsing Tag:

Verdure

Antipasti/ contorni

Club sandwich tacchino e avocado

panino farcito con tacchino e avocado

I piatti unici che preferisco, il pane è sempre un ottimo alleato quando si ha fretta, quando si hanno avanzi da smaltire, con salumi, formaggi, salse, creme, veloce, economico, da farcire con quel che vuoi, diciamo una mano santa.

I tramezzini farciti trovo siano fantastici, spesso più del pane con mortadella o simili, mi piace il doppio strato, il mix di ingredienti, consistenze, sapori, questa una versione semplice ancora estiva con tacchino, avocado e pomodori secchi, evidente che potete riempirli come preferite.

Ultimo venerdì di settembre, un mese di caldo, estate piena, lo ricorderò per le tante zanzare che hanno pasteggiato con le mie caviglie, per aver ripreso e dato una scossa a un progetto importante, per la vicinanza con alcune persone, per aver sperimentato qualche ricetta nuova, le serate aspettando una pizza in eterno, le tante chiacchiere con qualche amica, le serate sul divano, le partite di pallavolo, un solo libro letto e neanche finito in quanto lento e noioso, la nascita di due bimbi, figli di amici.

pane farcito con tacchino e avocado

 

Ingredienti:

per due club sandwich

6 fette di pane a cassetta grande

mezzo avocado

6 fette di tacchino

8 pomodori secchi

2 cucchiai di maionese

 

club sandwich avocado e tacchino

 

1 Accendete il forno, prendete una teglia mettete dalla carta forno e distribuitevi il pane.

2 Sbucciate l’avocado, tagliatelo a metà e poi a fette.

3 Fate scaldare il pane per qualche minuto poi mettete la funzione grill per due minuti.

4 Sfornate il pane, prendete una fetta farcitela con del tacchino e qualche fetta di avocado, mettete la maionese, coprite con una fetta di pane, mettete altro tacchino e quattro pomodori secchi, coprite con ultima fetta di pane premete leggermente perchè si compatti, tagliatelo a metà in diagonale, procedete nello stesso modo con l’altro tramezzino.

 

club sandwich tacchino avocado

contorni

Tarte con pomodorini e feta

torta ai pomodori e feta

Ultimi scampoli di estate? Chissà, intanto godiamoci queste giornate soleggiate ma freddine, quanto meno la mattina presto e la sera, il primo maglioncino, la finestra chiusa per dormire, la prima copertina sul lenzuolo, le scarpe chiuse, il primo te caldo.

Ancora poco tempo per gustare la frutta e la verdura estive che sono quelle che prediligo, una torta semplice semplice ma arricchita dalla cottura con aceto e zucchero, un sapore diverso dal solito, potete anche apportare delle varianti, come utilizzare la mozzarella, cuocere i pomodori con aglio, olio, peperoncino, magari anche con qualche acciuga, volendo capperi, olive, erbe aromatiche.

Questo settembre è volato ma ha dato anche i suoi frutti e questo è l’importante, quando scorrono le giornate in fretta e magari non ci vedi neanche un senso, ti sembra di non concludere niente di buono, di non portare a termine i tuoi lavori, esaudire i tuoi desideri e quant’altro, lo trovo frustrante.

A proposito di cose da fare, corro che la mattina sta volando e devo fare delle telefonate.

 

torta con feta e pomodorini

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisee

400 gr di pomodorini ciliegini

2 cucchiai di zucchero di canna

50 gr di feta

4 cucchiai di olio evo

3 cucchiai di aceto balsamico

basilico

sale e pepe

 

tarte ai pomodorini con feta

 

1 Srotolate la pasta brisee lasciandola sulla carta forno, stendetela nella teglia tonda che utilizzerete, fatela riposare.

2 Lavate i pomodorini, in una padella mettete l’olio, l’aceto, lo zucchero, il sale e il pepe, mescolate, aggiungete i pomodorini, fate cuocere per circa venti minuti mescolando di tanto in tanto e facendo attenzione che non si attacchino, fuoco medio.

3 Disponete i pomodorini nella torta creando un cerchio (inteso non buttati a caso), spezzettate la feta e mettetene dei pezzetti qua e là.

4 Accendete il forno a 200 gradi, mentre si scalda, ripiegate i bordi della brisee su se stessi, infornate per circa 30 minuti, i bordi dovranno risultare dorati, sfornate, lasciate intiepidire e decorate con le foglie di basilico.

 

tarte ai pomodorini e feta

contorni/ verdure

Parmigiana di melanzane al pesto

melanzane alla parmgiana al pesto

Amore puro per la parmigiana ma del resto a chi non piace? Stento a credere che qualcuno possa alzare la mano.

Ho voluto prepararla con il pesto avendolo preparato fresco con quel profumo inconfondibile di basilico, una variante altrettanto ottima, ho fritto la melanzana passandola nell’uovo e nel pangrattato ma per i salutisti o chi ha poco tempo potete o friggerle senza panatura o addirittura cuocere prima al forno.

Un settembre che a Milano è caldo, ieri era piena estate, quasi trenta gradi ma quell’aria freschina la mattina che tanto mi piace ed è preludio dell’autunno, come già detto sono ampiamente pronta e proiettata sull’autunno, stagione bellissima e con colori fantastici.

E poi ve lo dico, so che qualcuno penserà, questa è matta ma ogni giorno che passa è un giorno che ci avviciniamo a Natale che notoriamente è una festa che adoro.

Dopo questa dichiarazione quasi ridicola quando sei ancora senza calze, con vestito sbracciato ecc….vi auguro buona giornata.

 

parmigiana di melanzane con pesto

 

Ingredienti:

per due persone

1 melanzana media

1 mozzarella da circa 100 gr

150 gr di pesto

100 gr di parmigiano grattugiato

2 uova

pangrattato q.b.

olio per friggere

sale

 

parmigiana di melanzane al pesto

 

1 Lavate la melanzana, tagliatela a fette sottili.

2 Mettete in un piatto piano le due uova sbattetele, in un altro piatto il pangrattato.

3 Versate abbondate olio in una padella antiaderente, mentre si scalda passate ogni fetta prima nell’uovo, scrollate quello in eccesso poi nel pangrattato, controllate che sia ben panata tutta la fetta, immergetele nell’olio ben caldo e friggete finchè risulteranno ben dorate da entrambi i lati, circa 5 minuti, mettetele su un foglio di carta assorbente.

4 Tagliate la mozzarella ben scolata e pezzetti, prendete i vostri stampi o una teglia soltanto, disponete uno strato di melanzane, cospargete con pezzetti di mozzarella, un paio di cucchiaiate di pesto, il parmigiano, regolate di sale.

5 Accendete il forno a 200 gradi, proseguite la parmigiana alternando gli strati, infornate per circa 20 minuti, servite calda o tiepida.

carne/ Dal mondo/ Primi/ verdure

Noodles con pollo e peperoni

Noodles con peperoni e pollo

Un’accoppiata vincente pollo e peperoni, sempre ottimi per me che amo il genere, ho voluto prepararli insieme ai noodles e una salsina speziata al punto giusto, non troppo ma neanche che non si sente.

Amo molto la cucina orientale, sono tantissime le ricette che vorrei provare e credo che non ci riuscirò perchè la varianti di uno stesso piatto sono infinite, basta cambiare una spezia, aggiungere un’erba che cambia tutto, largo spazio al lemon grass, allo zenzero fresco, al curry, rosso, verde, classico, alla salsa di soya, al tamari, alla salsa agrodolce, il tamarindo e tanto tanto altro.

A Milano c’è un negozio bellissimo, una sorta di paradiso terrestre per gli amanti della cucina straniere, orientale ma anche africana, sud americana, del Medio Oriente, ecc…..un emporio a due piani dove comprerei tutto, dove trovi chicche particolari che nei semplici supermercati è difficile trovare e che spesso non ci sono neanche nei negozi etnici, devo tornarci presto.

Se avete qualche bel piatto orientale particolare da consigliarmi sono molto contenta.

 

noodles con pollo e peperoni

 

Ingredienti:

per due persone

2 petti di pollo (circa 100 grammi)

1 peperone medio giallo o rosso

180 gr di noodles

25 ml di salsa di soia

30 gr di zucchero di canna

1 spicchio di aglio

10 gr di zenzero fresco

25 gr di miele

acqua q.b.

1 Lavate e pulite il peperone, tagliatelo a listarelle e poi a pezzetti, fatelo cuocere a vapore o in padella per circa 15 minuti, deve essere cotto ma croccante, mettetelo da parte.

2 In una padella antiaderente mettete la salsa di soia, il miele, lo zucchero, l’aglio tritato, lo zenzero grattugiato o tagliato e fettine, cuocete a fuoco medio mescolando, piano piano comincerà ad addensare, aggiungete un filo d’acqua rendendola mediamente liquida.

3 Tagliate il pollo a tocchetti mettetelo a cuocere nella salsa, dopo circa una decina di minuti aggiungete i peperoni e lasciate insaporire mescolando, state attenti che la salsa non si asciughi, non si attacchi, non diventi troppo densa, tenete un po’ d’acqua sempre pronta accanto qualora servisse aggiungerne.

4 Cuocete i noodles come da istruzioni, saltati tre quattro minuti in padella con il condimento, servite subito caldi.

contorni/ verdure

Peperoni ripieni con riso e pollo

Peperoni con pollo e riso

Amore puro per i peperoni da sempre, lo confesso li mangio anche in inverno, so che non è stagione, so che non sono ottimi ma che devo dirvi, li adoro. In tutte le salse, sott’olio con tanto aglio, alla griglia, ripieni, crudi in insalata, nei piatti orientali, sotto forma di pesto o salsa, insomma peperoni addicted.

Una versione non originale, diciamo più una svuota frigo, termina avanzi, riso poco poco, qualche oliva, quattro o cinque pomodori secchi e una fetta di pollo, un mix come mille altri per farcirli, per me il ripieno migliore, che mi ricorda l’infanzia è con il tonno.

Ultima settimana di agosto, che bello! Oggi sembra essere tornato il caldo rispetto a ieri, assolutamente sopportabile, non vedo l’ora di dire primo settembre, un mese che al contrario di agosto mi piace, con un clima di solito più mite, pieno di desideri, aspettative, buoni propositi, idee, progetti, il ritorno a scuola, l’inizio dei corsi, il lento avvicinarsi dell’autunno.

Buona giornata.

peperoni con riso e pollo

Ingredienti:

due peperoni rossi grandi

120 gr di riso

5 pomodori secchi

1 fetta di pollo circa 100 gr

2 cucchiai di olive

olio evo

sale e pepe

peperoni ripieni con riso e pollo

1 Lavate i peperoni, tagliateli a metà nel senso della lunghezza, privateli dell’interno, accendete il forno a 200 gradi, lasciate che si scaldi poi infornate una teglia coperta di carta forno con i quattro peperoni rivolti verso l’alto (non dalla parte della pelle), cuocete per venti minuti.

2 Nel mentre lessate il riso, in una padella antiaderente cuocete la fetta di pollo tagliata a pezzetti, quando è quasi pronta unite le olive, i pomodori spezzettati, regolate di sale e pepe, se vi pare che si stia per attaccare aggiungete un filo d’olio, lasciate insaporire e amalgamare per circa 5 minuti, spegnete.

3 Unite il riso al pollo, mescolate, con un cucchiaio farcite i peperoni, lasciate cuocere altri venti/venticinque minuti, sfornate, servite caldi o tiepidi.

 

peperoni farciti con riso e pollo

Pesce/ verdure

Pomodori con riso melanzane e sgombro

pomodori con riso melanzane e sgombro

Rullo di tamburiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii   questa è la riccetta numero 600!

Mamma mia sono tantissime, se ci penso non so neanche come ho fatto, ovviamente non ne ricordo manco la metà, sono un numero importante, ricordi, sbagli, grandi soddisfazioni, classiconi, esperimenti, ricerca, lampi di genio, flop pazzeschi.

Ogni ricetta un ricordo, di un profumo, di un pomeriggio, di un sapore, di una cena, di un colore, di un libro, di un ingredienti, di una musica, di stampi nuovi, di ricette di famiglia, di cucina simil campo di battaglia, di ore e ore di forno acceso, di piatti flash, di colazioni lente, succulentte, caserecce, di torte divise fra tanti.

Di fritto che resta nell’aria giorni, di tovagliette colorate, di stoviglie che non so più dove mettere, di regali culinari utilizzati ad hoc, di ricette piene di errori, di set improvvisati, di elettrodomestici che si rompono, di cassetti pieni di oggetti da cucina, di libri che si sporcano con farina, cioccolato, di fumo sui fornelli.

Potrei proseguire ore! Grazie a tutti coloro che passano sempre a trovarmi, che lasciano un saluto, che provano una ricetta, che mi regalano un commento, grazie davvero di cuore.

La ricetta è di Veronica del blog Dolci Aromonie, passate a trovarla che ci sono tante tante belle ricettine, alcune me lo sono adocchiate per rifarle quanto prima, buona giornata.

pomodori con riso sgombro e melanzane

Ingredienti:

4 pomodori tondi lisci grandi

100 gr di riso

3 fette di melanzana

120 gr di sgombro

olio evo

basilico

sale

 

pomodori ripieni con riso melanzane e sgombro

 

1 Lessate il riso e lasciatelo raffreddare.

2 Tagliate le fette di melanzana a tocchetti, prendete una padella antiaderente, aggiungete l’olio, dopo qualche istante aggiungete la verdura, unite lo sgombro, lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto e regolando di sale per circa 15 minuti, lasciate intiepidire.

3 Unite il riso al condimento, mescolate.

4 Lavate i pomodori, togliete la calotta superiore, svuotateli dalla polpa, riempiteli con il riso, aggiungete il basilico, servite freddi o tiepidi.

contorni/ verdure

Tortino acciughe pomodori e mozzarella

tortino mozzarella acciughe pomodori

Una ricetta super veloce e facile tratta dal libro delle mie mitiche amiche Pancetta Bistrot, quando lo vidi subito pensai di rifarlo essendo totalmente nelle mie corde ed essendo una ricetta davvero semplice da preparare, dieci minuti scarsi, aspetto molto rilevante in estate quando fa caldo e la voglia di stare in cucina viene meno ma non la fame.

Ve lo consiglio vivamente, a casa è andato a ruba, pronto per cena, ne è rimasto molto meno della metà e a mangiarlo sono stati solo i miei genitori…per la serie non gli è piaciuto per niente!

Sole pieno dopo giorni un po’ opachi, motivo per cui corro a mettermi il costume e uscire in giardino per godermi la giornata, buon venerdì ma soprattutto buon ultimo giorno di lavoro per chi è in partenza.

 

tortino pomodori acciughe e mozzarella

Ingredienti:

teglia da 22 cm

200 ml di latte

180 gr di mozzarella

140 gr di farina

15 pomodorini pachino

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

2 uova

1 cucchiaio di olio evo

1 mazzetto di basilico

10 filetti di acciughe

sale

 

tortino di acciughe pomodori e mozzarella

 

1 In una ciotola sbattete le uova con la farina, il parmigiano, l’olio e il latte aggiunto poco alla volta, regolate di sale.

2 Lavate e asciugate i pomodori, disponeteli su una teglia coperta da carta forno, tagliati a metà, tagliate la mozzarella a pezzetti e mettetela sempre sulla superficie della teglia.

3 Accendete il forno a 180 gradi, unite le foglie di basilico lavate e asciugate, tenete da parte qualcuna per decorare, mescolate, versate il composto sui pomodori e la mozzarella.

4 Infornate per 20 minuti dopo unite i filetti di acciuga e cuocete per altri 25 minuti, sfornate e lasciate intiepidire.

tortino mozzarella pomodori e acciughe

Dal mondo/ Pesce

Bowl avocado salmone e zucchine

bowl con avocado salmone e zucchine

Piatti di gran moda da qualche tempo, non delle insalate ma ciotole con tre quattro o più ingredienti non da mescolare ma da lasciare rigorosamente separati, anzi, l’aspetto fondamentale è proprio la presentazione, giocare sul cromatismo dei colori, sulla forma, sul taglio.

Rispetto al contenuto spazio alla libertà, fantasia a gogo, cereali, verdure, avocado, semi, inizialmente sono nati come piatti vegani e vegetariani ora pollo e pesce compaiono spesso, in realtà si possono preparare un po’ con tutto.

Non so bene come mi sia venuta in mente questa ricetta, volevo utilizzare salmone o gamberi e avocado e davanti a me si è materializzata l’immagine di queste belle e buone ciotolone.

Venerdì, ultimo di luglio, un altro mese quasi finito, devo dire, immagino non raccoglierò consensi, che non vedo l’ora sia settembre! Buon fine settimana.

riso con avocado salmone e zucchine

Ingredienti:

per due persone

160 gr di riso

1 avocado maturo

1 zucchina

100 gr di salmone

olio

sale

riso con salmone zucchine e avocado

1 Lessate il riso e lasciatelo raffreddare.

2 Lavate la zucchina, togliete le estremità, tagliatela a rondelle poi saltate in due cucchiai di olio per circa dieci minuti, deve restare croccante, meglio tagliarla abbastanza sottile.

3 Pulite l’avocado e tagliatelo a fette nel senso della lunghezza.

4 Tagliate il salmone come per la tartare, a pezzettini piccoli, c’è anche già pronto volendo.

5 Componete il piatto mettendo il riso sulla superficie come base poi disponete le fette di avocado, il salmone e le zucchine, condite con olio e sale, se volete anche con salse, limone ecc….

Pesce

Involtini di sgombro fagiolini e pomodori secchi

involtini con sgombro pomodori secchi e fagiolini

Eccomi con una nuova ricetta molto molto semplice e veloce che potete tranquillamente personalizzare utilizzando gli ingredienti che preferite, dieci minuti scarsi per realizzarli e altrettanti di cottura.

Torno da un week end in Umbria, ogni volta penso ma quanto è bella? Ovunque ti giri c’è bellezza, natura, storia, cultura, tradizioni, ottimo cibo, ottimo vino, scorci panoramici meravigliosi, tanto verde, anche in città, in poco tempo raggiungi qualsiasi posto e ogni volta è una bellezza.

Da andarci mille volte, tornarci all’infinito e perdersi per i vicoli di Spello, i panorami di Perugia, i salami al tartufo, il pecorino, la torta al testo, i paesi arrocati come Trevi o la più imponente Assisi, la meraviglia della zona del Sagrantino con Montefalco e le cantine, un posto unico e meraviglioso come Casteluccio di Norcia, la selvaggia e poco esplorata Valnerina, la rocca a Spoleto, l’imponenza del Subasio che domina le colline, la dolci colline di Gualdo Tadino e tanto tanto altro.

Regione Umbria se mi vuoi come promoter sono qua!

 

involtini di sgombro fagiolini e pomodori secchi

 

Ingredienti:

per due persone

6 filetti di sgombro

12 pomodori secchi piccoli

fagiolini

2 cucchiai di ricotta salata

3 cucchiai di olio evo

sale

 

involtini con fagiolini sgombro e pomodori secchi

 

1 Preparate tutti gli ingredienti, stendete su un tagliere i filetti, prendetene uno alla volta e farcitelo con due pomodori, una manciata di fagiolini tagliati per coprire la larghezza dello sgombro, spolverate di ricotta salata, proseguite nello stesso modo su tutti i filetti.

2 In una padella antiaderente versate l’olio, lasciatelo scaldare qualche istante, nel mentre arrotolate i filetti su stessi e chiudeteli con due stuzzicadenti, metteteli in padella e lasciateli cuocere per circa una decina di minuti, girandoli a metà cottura, se il filetto è spesso cuocete più a lungo, serviteli caldi o tiepidi.

Primi

Pasta alla norma

pasta alla norma siciliana

Siciliani a me, premetto che non so se questa è la versione originale, l’ho preparata in base al ricordo che ho delle paste alla norma che ho mangiato, può essere che la preparazione non sia esattamente così.

Meglio specificare per non urtare la sensibilità degli isolani ma di tutti quando si parla di piatti tipici e regionali, si sa che ognuno ha le sue teorie, la sua versione, come si suol dire paese che vai usanza che trovi.

Una pasta che più buona non ce n’è ma del resto con il fritto si va sempre sul sicuro e le melanzane sono la verdura campione del fritto, pensiamo alla parmigiana…..felicità assoluta.

Friggere ieri con il caldo non è stato il massimo ma una volta si può anche fare, ci tenevo a inserire sul blog una pasta che amo molto e che mi ricorda un bellissimo viaggio in Sicilia ormai di parecchi anni fa, una settimana in cui mangiai divinamente a costi stracciati.

Sono in partenza per il week end per cui vi lascio, buon fine settimana.

 

pasta alla norma

 

Ingredienti:

per due persone

180 gr di pasta

1 melanzana media

1 etto di datterini

1 spicchio di aglio

olio evo

olio per friggere

50 gr di ricotta salata

basilico

 

pasta siciliana alla norma

1 Lavate la melanzana, tagliatela  a pezzetti, mettete a scaldare abbondante olio per friggere in una padella antiaderente, quando l’olio è ben caldo aggiungete le melanzane, friggetele girandole di tanto in tanto fino a che risultano dorate, scolate su un foglio di carta assorbente.

2 Nel mentre in un pentolino mettete due cucchiai di olio evo, lo spicchio di aglio tagliato a fettine, lasciate soffriggere qualche istante a fuoco medio poi aggiungere i pomodori precedentemente lavata e tagliati a pezzetti, regolate di sale, lasciate cuocere una ventina di minuti, ogni tanto mescolate.

3 Preparate la pasta, quando la scolate conditela con le melanzane, il sugo di pomodori, spolverate con la ricotta salata, aggiungete il basilico.

CONSIGLIA Vellutata di zucca con coppa croccante e funghi